Riorganizzate da CBRE le linee di business retail

Riorganizzate da CBRE le linee di business retail

Pubblicato in Imprese 21 Novembre 2020 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(0 Voti)

CBRE, player a livello globale nella consulenza immobiliare, ha deciso di riorganizzare le linee di business dedicate al retail per offrire ai propri clienti un servizio ancora più integrato. 

La decisione di investire in tale asset class e di ottimizzare il servizio sia verso i retailer che verso gli investitori trae origine dall’intenzione di CBRE di cogliere le sfide del cambiamento in atto nel comparto.

Silvia Gandellini CBRE

A Silvia Gandellini, a capo del team Retail Investment Properties attivato quasi 9 anni fa, è affidato il ruolo di Head of A&T High Street Landlord & Retail Investment Properties, allargando così la sua responsabilità al team di letting High Street che cura gli incarichi per conto di proprietari istituzionali e privati. L’obiettivo è quello di accrescere la sinergia nelle attività High Street, nel cui ambito la componente leasing svolge un ruolo fondamentale nella costruzione di un prodotto d’investimento.

Marcello Zanfi CBRE

Marcello Zanfi, invece, in CBRE da 11 anni e, fino ad oggi, alla guida del team A&T Services High Street, continuerà a essere responsabile della gestione di tutte le attività e i servizi dedicati agli occupier retail, occupandosi, oltre a ciò, della direzione dell’area A&T Services Shopping Center.

Nell’attuale scenario, il retailer ha e avrà un crescente ruolo chiave nel mercato: quindi, risulta fondamentale specializzare i servizi offerti agli occupiers nel comparto e migliorare la comunicazione tra le proprietà dei centri commerciali e i tenant, con l’obiettivo di coniugare esigenze e vision di mercato di entrambe le parti.

Zanfi, che si è occupato per diversi anni delle relazioni con le proprietari tenant, opererà, da oggi in poi, con il ruolo di Head of A&T Retail Occupier & Out of Town, lavorando per apportare un vantaggio nell’individuazione di una strategia comunicativa efficace sia per i retailer, in termini di attività di espansione in Italia, sia per le proprietà dei centri commerciali, in un contesto di mercato che vive trend costante di evoluzione.