VTEX valutata 1,7 miliardi di dollari e diventa un Unicorn della tecnologia

VTEX valutata 1,7 miliardi di dollari e diventa un Unicorn della tecnologia

Vota questo articolo
(0 Voti)

VTEX, fornitore dell’omonima piattaforma con funzionalità avanzate di e-commerce, marketplace e OMS totalmente integrate, ha raccolto 225 milioni di dollari in un round di finanziamento di serie D. 

Oltre a ciò, la società di e-commerce ha ricevuto una valutazione pari a 1,7 miliardi di dollari, raggiungendo, così, il prestigioso status di Unicorn nel campo della tecnologia. Nelle diciture del mondo finanziario, gli Unicorn sono quelle aziende valutate oltre il miliardo di dollari americani.

Il finanziamento ricevuto dai principali investitori di tecnologia sul mercato pubblico Tiger Global, Lone Pine Capital, Constellation, Endeavour Catalyst e SoftBank porta il totale dei finanziamenti che VTEX ha ricevuto, nel corso degli 10 mesi, a 365 milioni di dollari.

VTEX B2C

Durante l’emergenza Coronavirus, VTEX ha registrato una crescita nell’adozione della piattaforma pari al +98%. Attualmente, la company si occupa di potenziare oltre 3.000 store on line per brand globali quali AB InBev, Motorola, Stanley Black & Decker, Sony, Walmart, Whirlpool, Coca-Cola e Nestlé.

In una nota, VTEX sottolinea che utilizzerà i fondi raccolti in occasione dell’ultimo round per effettuare acquisizioni, assumere nuovi talenti, innovare la piattaforma stessa e, infine, per accelerare la crescita nei mercati USA, Europa e Asia-Pacifico.

Negli ultimi 10 anni, l’azienda è cresciuta in modo particolarmente marcato e, ora, prevede di chiudere il 2020 sia con un aumento del +114% del tasso di crescita annuale e sia con un record di 8 miliardi di dollari del volume lordo delle merci (GMV).

Daniela Jurado VTEX

Daniela Jurado Jabba, General Manager per l’Europa Occidentale di VTEX, dichiara: “Più che Unicorn, amiamo definirci Camel, perché siamo resilienti e concreti. La pandemia ha ulteriormente rafforzato il nostro impegno a fornire una digitalizzazione sostenibile ai nostri clienti, definendo il futuro dell’e-commerce e rafforzando la consapevolezza dell’importanza del commercio collaborativo”.

Poi, la manager sottolinea: “Siamo entusiasti di questo investimento perché ci permette di avanzare ancora di più a livello di miglioramento della piattaforma, con l’assunzione di oltre 100 sviluppatori e anche a livello di espansione, permettendoci di traghettare il nostro know-how verso nuovi traguardi”.