Unieuro punta sullo smart working con Futura

Unieuro punta sullo smart working con Futura

Vota questo articolo
(0 Voti)

Nel corso di un recente evento digitale in live streaming, Unieuro ha  presentato agli oltre 300 dipendenti delle funzioni centrali il suo progetto di smart working denominato Futura.  

Di fatto, Futura è rivolto a rivoluzionare i metodi sia di lavoro che di interazione tra le persone, ponendole al centro di un’esperienza lavorativa innovativa e, allo stesso tempo, gratificante. Tramite il ricorso a tecnologie all’avanguardia e all’imminente trasferimento nella nuova sede forlivese di Palazzo Hercolani, in Unieuro, il lavoro diventerà flessibile per tutti in termini di orari e di spazi.  

La presenza in ufficio sarà di 45 giorni nell’arco dell’anno e ogni dipendente potrà usufruire sia di un’ampia flessibilità oraria nel corso della giornata che del diritto alla disconnessione. Puntando sulla fiducia e sulla responsabilizzazione individuale nel raggiungimento degli obiettivi, Unieuro evolverà i rispettivi uffici in luoghi di collaborazione, di socialità e di sostegno alla cultura aziendale, con notevoli benefici in termini di motivazione delle persone, di bilanciamento tra vita privata e lavorativa e di minori emissioni inquinanti legate ai trasporti. 

Giancarlo Nicosanti Monterastelli Unieuro

In una nota, Giancarlo Nicosanti Monterastelli, CEO di Unieuro, ha dichiarato: “Dal Marzo 2020, l’Italia ha scoperto il lavoro da remoto, etichettandolo sommariamente come smart working. Da questa esperienza, comunque necessaria per garantire la continuità aziendale in tempi di pandemia, abbiamo colto gli aspetti più costruttivi, concentrandoli in un progetto di smart working vero, convinto e consapevole, all’insegna della sostenibilità

Poi, Nicosanti Monterastelli ha sottolineato: Futura è un progetto che, già dal nome, guarda all’avvenire e che, grazie all’utilizzo intelligente della tecnologia, metterà le nostre persone al centro della vita aziendale, facendo loro scoprire un nuovo modo di vivere Unieuro, di essere Unieuro. Ai colleghi di sede e ai talenti che attrarremo grazie agli innumerevoli vantaggi in termini di flessibilità e qualità della vita do il benvenuto in Futura”.