Resa più digital la shopping experience da Despar con Microsoft e ReStore

Resa più digital la shopping experience da Despar con Microsoft e ReStore

News Mercoledì, 20 Gennaio 2021 14:33

Maiora, player operante nella GDO e presente nel Centro-Sud Italia con il marchio Despar, ha scelto Microsoft e ReStore per digitalizzare la shopping experience dei suoi clienti. 

Il progetto è rivolto a offrire ai consumatori un canale preferenziale in modo da aiutarli a portare a termine i rispettivi acquisti direttamente da casa e in tutta sicurezza. La piattaforma on lineDespar a Casa” e l’App omonima disponibile per dispositivi Android e iOS hanno consentito all’insegna di non interrompere l’operatività anche durante settimane di lockdown, garantendo ai propri clienti un servizio veloce ed efficiente.  

Despar

Avviato nell’Aprile 2019 grazie all’utilizzo della piattaforma ReStore, il progetto di digitalizzazione di Despar è basato sul Cloud di Microsoft Azure, che offre le massime garanzie di sicurezza e di privacy in linea con il GDPR, consentendo agli utenti di ultimare i propri acquisti on line con la massima tranquillità in merito alla protezione dei dati personali.

Per di più, sia l’elevata potenza computazionale che la scalabilità della piattaforma Azure permettono di attivare in qualsiasi momento tutte le risorse necessarie per rispondere efficacemente alle richieste, mentre i tools di Artificial Intelligence e di Analytics consentono il monitoraggio costante dello status della piattaforma, l’identificazione dei servizi più richiesti e la conseguente ottimizzazione delle operazioni, il tutto garantendo la continuità del servizio anche dopo che, in seguito all’avvento dell’emergenza pandemica, l’attività è diventata più intensa.

Woman and Small shopping cart with Laptop for Internet online shopping concept

Per quanto riguarda le nuove abitudini di acquisto on line, nel periodo compreso tra Gennaio e Agosto 2020, il volume degli acquisti sulla piattaforma “Despar a Casa” e tramite l’App omonima è aumentato in misura pari al +50%, confermando una crescente predisposizione della popolazione ad acquistare on line anche quando gli spostamenti non sono limitati dalle normative emanate per contrastare il diffondersi del virus.

Per il futuro, Maiora e ReStore intendono continuare sia a puntare sul Cloud di Microsoft Azure che a far leva sulle funzionalità di Business Intelligence e di Machine Learning per migliorare l’analisi delle attività on line a supporto di una continua ottimizzazione della shopping experience, di una gestione ancora più informata degli approvvigionamenti e, infine, della semplificazione delle attività di back-office.