Immobiliare logistico: aumentato da P3 Logistic Parks il proprio portafoglio di circa il 48%

Immobiliare logistico: aumentato da P3 Logistic Parks il proprio portafoglio di circa il 48%

Vota questo articolo
(0 Voti)

P3 Logistic Parks, investitore a lungo termine operante nella gestione e nello sviluppo di immobili logistici in Europa, a seguito della crescita della domanda avvenuta nel 2020, ha aumentato il proprio portafoglio di soluzioni immobiliari per la logistica di circa il 48%.  

Il 2020 è stato un anno particolarmente intenso per P3 che lo ha concluso siglando due importanti acquisizioni, Maximus e Matrix, per una superficie lorda affittabile (GLA) totale pari a circa 1,5 milioni di metri quadri: con tali acquisizioni, il portafoglio complessivo del player ha raggiunto i 6,5 milioni di metri quadri di GLA.  

Nel nostro Paese, P3 ha perfezionato con successo vari deal di leasing con più di 106.000 metri quadri di nuovi contratti di locazione o rinnovi negli ultimi 12 mesi con brand di primaria importanza: in particolare, nel magazzino di P3 Brignano, con Kuehne+Nagel per 6.000 metri quadri e con il Gruppo Valsped per ulteriori 13.000 metri quadri, oltre a 27.000 metri quadri affittati a Cablog nel Parco P3 di Sala Bolognese, nonché rinnovi di 13.000 metri quadri con il Gruppo Moncler e 47.000 metri quadri con Geodis

Il programma prevede un totale pari a 500.000 metri quadri di progetti chiavi in mano da portare a termine nei prossimi 2-3 anni, con particolare riferimento a Roma, con aree da sviluppare fino a 100.000 metri quadri e a Bologna, dove sono previsti due progetti di sviluppo per una superficie complessiva di 115.000 metri quadri.

Jean Luc Saporito P3

Jean-Luc Saporito, Managing Director Chief Development Officer di P3 Italy, dichiara: “Durante la pandemia, il settore della logistica è stato praticamente la linfa vitale della società. P3 ha assunto una posizione adatta a sostenere questa infrastruttura necessaria in un’epoca senza precedenti. Continuiamo a identificare nuove opportunità sia di acquisizioni che di sviluppo e cerchiamo di collaborare con i nostri clienti e le comunità per uscirne ancora più forti e meglio preparati per il futuro”.