E. Vigolungo si è dotata di una flotta di 14 carrelli STILL

E. Vigolungo si è dotata di una flotta di 14 carrelli STILL

Pubblicato in Supply Chain 10 Febbraio 2021

E. Vigolungo, player operante nella produzione e lavorazione del legno, si è dotata di una flotta composta da 14 carrelli STILL per gestire le operazioni logistiche presso l’impianto di Canale (CN) e nel magazzino di Piobesi Torinese (TO).  

E. Vigolungo, azienda che annovera un fatturato pari a circa 34 milioni di euro e che impiega 140 persone, è specializzata nella produzione di pannelli a base legno, prevalentemente di pioppo. Il ciclo di produzione è interamente ecosostenibile, dal momento che le piantagioni di pioppo abbattono circa 10 tonnellate di CO2 per ettaro e si rinnovano nel tempo.  

La flotta STILL consegnata a E. Vigolungo include 5 modelli RX 60-30, 1 RX 60-80, 1 RX 60-40 e 7 RX 60-50 con baricentro di carico di 600 mm. Di elevata potenza, efficienti e a emissioni zero, gli RX 60 sono stati realizzati per garantire prestazioni in linea, quando non superiori, a quelle dei carrelli termici.

Impiegati sia per la movimentazione delle merci in magazzino e sia per il trasporto di carichi pesanti nei piazzali, gli RX 60 sono modelli particolarmente ideali per le aziende che, come E. Vigolungo, cercano un carrello green, ma che non sono disposte a fare compromessi sul versante delle prestazioni.

Vigolungo 2

Per E. Vigolungo, la sicurezza è al primo posto e, pertanto, tutti i carrelli sono stati equipaggiati con i più avanzati sistemi di protezione e di prevenzione come la STILL Safety Light (che proietta una luce fissa ad alcuni metri di distanza per segnalare l’avvicinamento del carrello) e i sensori applicati sulle cinture di sicurezza.

Oltre a ciò, ai fini di una gestione ottimale della flotta, E. Vigolungo ha scelto di dotare tutti i carrelli del sistema FleetManager, l’innovativo software che permette di verificare l’effettivo utilizzo di ciascun mezzo in modo da programmare una rotazione utile a evitare l’eccessivo logorio di alcuni carrelli causato dal limitato utilizzo di altri.

Infine, FleetManager consente il monitoraggio degli accessi ai carrelli, responsabilizzando, così, gli operatori in merito al corretto utilizzo delle macchine e offre la possibilità di impostare parametri d’accesso o di guida in funzione del conducente che sta utilizzando il mezzo.