RFreshID di Checkpoint Systems aiuta a ridurre gli sprechi aalimentari

RFreshID di Checkpoint Systems aiuta a ridurre gli sprechi aalimentari

Pubblicato in Soluzioni PDV 12 Gennaio 2022

Il comparto retail contribuisce per circa il 5% alla quantità totale di cibo buttato via ogni anno, spesso a causa di prodotti deperibili scaduti, pari a più di 4,45 milioni di tonnellate. Un problema, quello dello spreco alimentare, di stringente attualità, con notevoli ripercussioni a livello sociale ed economico, destinato a peggiorare in futuro, a causa della crescita della popolazione mondiale e del progressivo esaurimento delle risorse naturali.



Proprio per questi motivi, i retailer necessitano di soluzioni smart in grado di migliorare la gestione degli alimenti freschi e sostituire inutili e dannose ispezioni visive che richiedono molto tempo per individuare le date di scadenza dei prodotti deperibili e gestire le necessità di rifornimento..

Puntare sulla gestione dei freschi, attraverso una migliore visibilità degli stock, è quindi una delle “chiavi di volta” per i retailer per affrontare il problema degli sprechi alimentari, riducendo le vendite perse e migliorando efficienza e disponibilità.



A tal proposito, Checkpoint Systems è in grado di offrire la nuova soluzione RFreshID per gli alimenti freschi, che attraverso la tecnologia RFID aiuta gli store a gestire e a ruotare le scorte in modo efficiente, migliorando la visibilità dell'inventario e identificando accuratamente i prodotti con date di scadenza vicine o raggiunte.
RFreshID consente infatti ai retailer di pianificare con precisione quando sono necessari i riordini e quando riassortire l’area di vendita, abbattendo il livello dello spreco alimentare fino al 60%, riducendo al minimo anche il tempo necessario per il controllo manuale della merce fino al 78%. Oltre a offrire anche miglioramenti nell'accuratezza dell'inventario, raggiungendo fino al 99% nel magazzino e sul piano di vendita.



Grazie alla soluzione messa in campo da Checkpoint, i retailer possono così ricevere la merce già etichettata con l’RFID in fase di produzione con tutte le informazioni specifiche del prodotto e delle date di scadenza. In negozio RFreshID consente poi al personale di utilizzare un dispositivo palmare per le operazioni di ricezione della merce in modo automatico, inventariare i prodotti in esposizione e localizzarli in modo rapido e preciso.

Infine, RFreshID rimuove automaticamente i prodotti scaduti dallo stock di negozio. Oltre a mettere a disposizione una dashboard facile ed intuitiva che fornisce dati in tempo reale che includono informazioni sul riordino, la scadenza, i report sugli scarti, i prodotti da rifornire, così come gli articoli che stanno per scadere o che sono scaduti.