Con l’Augmented Reality, la start-up Aryel ricrea a distanza la shopping experience in store

Con l’Augmented Reality, la start-up Aryel ricrea a distanza la shopping experience in store

Shopping Experience Domenica, 16 Maggio 2021 20:04

A causa della grave emergenza pandemica, i consumatori hanno intensificato la frequenza dei propri acquisti on line. Tra gli utenti italiani, oltre allo shopping on line, ad aver subito una significativa accelerazione è stato anche il desiderio di vivere, seppure a distanza, una vera e propria esperienza d’acquisto il più possibile simile a quella all’interno del negozio.  

Ed è in tale ambito che la start-up italiana Aryel, tramite la sua omonima piattaforma di Augmented Reality, offre anche ad agenzie e a PMI la possibilità di ricorrere a tale tecnologia in modo da proporre ai potenziali clienti un’innovativa e, al tempo stesso, coinvolgente shopping experience anche da casa

Tra i principali vantaggi offerti dall’Augmented Reality spicca quello di ridurre significativamente il gap tra il mondo reale e quello digitale, rendendo più immediata e ingaggiante la user experience nel momento stesso in cui si visualizza il prodotto on line o si utilizza un apposito configuratore per individuare la combinazione ideale che risponda alle proprie esigenze. 

AR Aryel

La piattaforma Aryel, progettata per una fruizione più rapida e semplice, consente anche alle attività che non dispongono di un budget elevato di poter realizzare e con pochi click esperienze coinvolgenti per i propri clienti tramite l’Augmented Reality e senza la necessità di ricorrere ad alcun costoso sviluppo di App

Nel dettaglio, Aryel crea un semplice link che può essere copiato e incollato dove si preferisce: il risultato finale può essere inserito in una e-mail per una newsletter, nelle grafiche di una pubblicità, sulla pagina on line di un sito web oppure su supporti fisici, stampando un apposito QR Code.  

AR Aryel

Vincenzo Schifano, Head of Product di Aryel, dichiara: “La Realtà Aumentata è un tipo di tecnologia che offre la possibilità di vivere un’esperienza che si colloca a metà tra il contatto fisico e l’assoluta comodità dell’acquisto on line. Una tra le applicazioni più usate è la cosiddetta Product Visualization, che permette al cliente di vedere proiettato davanti a sé (tramite smartphone) il modello virtuale del prodotto che vorrebbe acquistare. Facciamo un esempio: si desidera acquistare un quadro, ma non si sa se nella propria casa potrebbe star bene ed è proprio grazie alla Realtà Aumentata che è possibile visualizzarlo proprio come se fosse lì, davanti a noi”.