Analisi Worldz: sempre più consumatori utilizzano le dinamiche social per fare shopping on line

Analisi Worldz: sempre più consumatori utilizzano le dinamiche social per fare shopping on line

Vota questo articolo
(0 Voti)

Alla fine del 2018, appena il 5% dei clienti degli store partner di Worldz, la tech company che consente a ogni e-commerce di diventare un social commerce, utilizzava l’apposito software per ottenere un vantaggio economico sui propri acquisti effettuati on line.  

Nei due anni successivi, sono emersi numerosi cambiamenti e il mondo degli e-commerce ha registrato una crescita particolarmente significativa: stando ai dati diffusi dal Politecnico di Milano, in Italia, solo nel 2020, gli acquisti on line hanno generato 30,6 miliardi di euro registrando una forte crescita degli acquisti di prodotto pari al +31% rispetto all’anno precedente. 

In tale scenario, a crescere sono anche i vantaggi offerti agli utenti per incentivare gli acquisti in rete, tanto che, oltre alle consuete scontistiche, alle attività di cashback e ai programmi di loyalty, va sempre più diffondendosi una nuova tipologia di incentivo: Worldz offre ai propri utenti la possibilità di trasformare il tempo speso sui social media in un credito immediato per gli acquisti on line

on line shopping

La tech company evidenzia che l’utilizzo consapevole del proprio strumento è cresciuto di 10 volte in due anni (dati aggiornati al Dicembre 2020). Difatti, il 50% degli utenti degli store partner ha utilizzato il software interagendo spontaneamente con esso per ultimare un acquisto e non perché intercettato in modo automatico dal tool, ma facendo tutte le attività richieste per ottenere il vantaggio: registrarsi, postare la foto del prodotto che si intende acquistare sui propri canali e, successivamente, redimere il bonus ottenuto a seconda del proprio tasso di popolarità sui social network.

Quella di Worldz è una case history che evidenzia come il comportamento dei consumatori sia sempre più consapevole e, allo stesso tempo, proattivo, pronto e rapido nell’imparare e nell’utilizzare nuove funzioni per rendere la propria shopping experience personalizzata e ricca di benefit. Dall’analisi di Worldz, risulta che il trend degli acquisti on line continua ad avanzare, ma, per stare al passo, occorre considerare le dinamiche che consentono a una piattaforma e-commerce di essere scelta rispetto a un’altra concorrente.

Nel dettaglio, Worldz sottolinea un tris di specifiche dinamiche da tenere in considerazione per chi ha un e-commerce: (1) l’acquisto on line è un processo sempre più evoluto e dinamico, tanto che i consumatori non hanno paura di interagire con nuovi strumenti digitali, soprattutto, se l’utilizzo di essi può portare benefici anche di tipo economico; (2) la fidelizzazione passa attraverso l’integrazione di soluzioni tecnologiche native che comprendono anche dinamiche social e ciò comporta che più gli e-shop offrono possibilità di interazione e benefit, più gli utenti saranno propensi a tornare sugli e-shop stessi, (3) la prima impressione conta ed è per questo che gli utenti che hanno già acquistato con Worldz su un e-shop saranno più propensi a fare lo stesso su altri e-commerce partner perché troveranno la procedura di acquisto semplice e familiare.

Joshua Priore CEO e Founder di Worldz

Joshua Priore, CEO e Founder di Worldz, sottolinea: “Tramite i dati raccolti dalla nostra piattaforma, abbiamo visto che su 629.000 euro di fatturato dei nostri e-commerce partner su dicembre 2020, 318.000 sono stati generati da consumatori che hanno interagito volontariamente con il nostro software. Segno che gli utenti sono sempre più propensi a utilizzare sistemi integrati di acquisto e le condivisioni social come moneta di scambio”.