Introdotti i QR code sul punto vendita dai brand essence e Catrice

Introdotti i QR code sul punto vendita dai brand essence e Catrice

Vota questo articolo
(0 Voti)

A partire da questo mese, i brand essence e Catrice cosmetics introducono una concreta alternativa ai tester posizionati all’interno del punto vendita: si tratta dei QR code. 

La scelta adottata dai due brand di Cosnova Italia trae origine dall’esigenza di garantire la sicurezza dei consumatori, specialmente, nel periodo contingente ancora caratterizzato dall’emergenza Coronavirus. Quindi, è per questioni attinenti alla sicurezza che, in alcuni punti vendita, si è provveduto a rimuovere i tester, mentre in altri sono stati mantenuti, ma Cosnova Italia ha ritenuto che i propri consumatori potessero sentirsi a disagio nell’utilizzarli considerando la pandemia in atto.

Ed è proprio per andare incontro alle esigenze dei consumatori e per la sicurezza di questi ultimi che essence e Catrice hanno incluso nelle strisce prezzo i QR code dei prodotti: in questo modo, i consumatori potranno scansionarli direttamente mediante il loro dispositivo mobile, sul quale verranno caricate maggiori informazioni riguardanti il prodotto di loro interesse (descrizione prodotto, ingredienti, immagine, fotografie del prodotto indossato da modelle, swatch del prodotto di interesse e via dicendo).

Catrice QR code

Di fatto, si tratta di un primo step da parte dell’azienda che vede l’utilizzo del digitale per agevolare l’esperienza del consumatore presso gli store fisici. Per quanto attiene alla modalità, i consumatori possono recarsi ai banchi essence e Catrice e provare tale alternativa ai tester seguendo tre semplici passaggi: attivare la fotocamera dello smartphone, inquadrare il QR code del prodotto di interesse posizionato sulle strisce prezzo e, infine, cliccare sul banner che compare sullo schermo del proprio dispositivo.

Dopodiché, le informazioni relative al prodotto di interesse verranno caricate direttamente sullo smartphone.