Con il POS unico di QSave Elkey, i buoni pasto arrivano anche a domicilio

Con il POS unico di QSave Elkey, i buoni pasto arrivano anche a domicilio

Vota questo articolo
(0 Voti)

Nell’attuale periodo caratterizzato dall’emergenza Coronavirus, tutto il settore dei bar e della ristorazione, di fatto, è rimasto bloccato e le aziende si stanno organizzando per ripartire con la consegna a domicilio o il servizio di asporto. 

Per gli operatori del comparto, si rende sempre più necessario organizzare il proprio lavoro anche sul versante dei pagamenti con i buoni pasto.

Ed è proprio in tale scenario che QSave Elkey introduce un unico POS per tutti i buoni pasto cartacei ed elettronici: si tratta di un apposito POS mobile denominato BP 360 che può essere utilizzato in modalità delivery/consegna a domicilio.

Nel dettaglio, i vantaggi per l’azienda operante nel comparto HoReCa nell’adottare la nuova solution sono diversi e, allo stesso tempo, più che significativi. In primis, BP 360 consente di offrire un ulteriore servizio ai clienti e, quindi, di ampliare il bacino di utenza dell’esercente.

Poi, la soluzione targata QSave Elkey offre un vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti nell’ambito dell’erogazione di un servizio con accettazione dei buoni pasto a domicilio.

Infine, è con la stessa soluzione di smaterializzazione e di accettazione del buono pasto che si possono ottimizzare i costi di gestione e ottenere una rendicontazione unica.

Per i clienti che già hanno scelto BP 360, QSave Elkey ha stabilito di proporre un’offerta esclusiva per l’attivazione di un secondo POS mobile.