Il futuro della logistica e del magazzino secondo Zebra Technologies

Il futuro della logistica e del magazzino secondo Zebra Technologies

Vota questo articolo
(1 Vota)

Gli ultimi 20 anni hanno visto innumerevoli trasformazioni nella gestione dei magazzini e nella logistica, mentre, in quest’ultimo breve periodo di tempo, gli operatori di magazzino hanno cercato di capire come ottenere maggiore visibilità sulle attività aumentando il livello di digitalizzazione nei luoghi di lavoro come anche nelle interazioni con i partner della supply chain. 

Tecnologie ormai superate come i sistemi di gestione del magazzino (Warehouse Management Systems), i lettori di codici a barre e i data analytics hanno svolto un ruolo centrale in questo senso. Oggi, la modernizzazione del magazzino deve focalizzarsi sugli operatori e sull'ottimizzazione dei flussi di lavoro, per poi concentrarsi sull’adozione di nuove tecnologie che facilitino l’integrazione e la sincronizzazione con i sistemi di gestione del magazzino e le automazioni esistenti, per poi arrivare a pensare per tempo agli investimenti futuri.

Stoccaggio, distribuzione, gestione degli ordini e la stessa logistica in generale sono in continua evoluzione. Mentre si esaminano le principali tendenze tecnologiche, è importante tenere presente che gli operatori di magazzino devono fare degli investimenti lungimiranti oggi per poter poi adottare in maniera efficace questi nuovi strumenti e utilizzarli in maniera strategica.

Zebra Technologies infografica

Secondo lo studio di Zebra2024 Warehousing Vision Study”, il 61% degli operatori di magazzino equipaggerà i lavoratori con le più moderne tecnologie e più di tre quarti (77%) dei decision maker concorda sulla necessità di modernizzare le attività in tutto il magazzino per rimanere competitivi nell’economia on-demand.

Gestire le informazioni cruciali in tempo reale con l’identificazione grazie alla tecnologia RFID, i sistemi di localizzazione e i sensori di temperatura

Avere una visibilità costante sui propri sistemi di magazzino consente all’azienda di ottenere un buon livello di informazioni basate sui dati, e ciò permette una gestione più efficiente. Grazie alla tecnologia a sensori, i responsabili di magazzino possono avere un quadro completo sullo stato delle merci, la posizione, il contenuto, le condizioni fisiche e il tempo di permanenza.

L'allestimento dell’ambiente fisico può avvenire in più fasi. Si inizia con l'identificazione delle aree che necessitano di piena visibilità operativa applicando ad esempio delle postazioni RFID fisse in una o due porte d’accesso, sensori 3D all'interno di un rimorchio o soluzioni di localizzazione in tempo reale (Real Time Locating Solutions) all'interno di un intero dock destinato alla ricezione o spedizione. I responsabili di magazzino possono anche scegliere di implementare la tecnologia di rilevamento in tempo reale nelle operazioni wall-to-wall.

Con i segnalatori Bluetooth Low Energy (BLE), ciò che avviene in prossimità è segnalato ed evidenziato, mentre la tracciabilità dei contatti mantiene i dipendenti al sicuro e permette di verificare automaticamente le spedizioni in uscita. Un'altra opzione è la banda ultralarga (Ultra WideBand), un protocollo di comunicazione wireless a corto raggio progettato per impieghi che richiedono molta precisione nel tracciare beni di alto valore. Con una maggiore integrazione nella gestione del magazzino e nei sistemi di esecuzione, queste tecnologie continueranno a fornire ai magazzini del futuro, strumenti essenziali, visto che sono in grado di rappresentare una visione digitale delle operazioni fisiche e creano un "sistema della realtà" che consente agli operatori di magazzino di acquisire e gestire le informazioni critiche nell’ambiente di lavoro e nelle operazioni logistiche.

I vantaggi includono:

•  Massimizzazione della visibilità sui beni in magazzino
•  Miglioramento della gestione dell'inventario
•  Facilità e rapidità nell’individuazione degli articoli
•  Maggiore produttività e adeguati alert sui rischi nella supply chain, così come la gestione delle eccezioni
•  Conformità alle normative sulla catena di custodia
•  Riduzione di danni e perdite su spedizioni e beni

Le soluzioni RFID e RTLS unite ai sensori di temperatura consentono di monitorare da vicino le temperature di vaccini, altri prodotti farmaceutici, alimenti e altri articoli deperibili, sempre in tempo reale. Questi sensori avvisano anche i lavoratori quando vengono raggiunte le soglie di temperatura, assicurando che le merci deteriorabili e sensibili arrivino a destinazione senza essere mai compromesse. La domanda per questo tipo di monitoraggio, affidabile e in tempo reale, insieme ai servizi Blockchain, aumenterà nei prossimi anni, visto che contribuisce a garantire la salute e la sicurezza dei consumatori.

Aiutare gli addetti a completare le attività in modo più efficace con la realtà aumentata

I dispositivi mobile svolgono già un ruolo chiave nel magazzino di nuova concezione. I mobile computer, i tablet e gli scanner velocizzano i flussi di lavoro, consentono la localizzazione tramite BLE, connettono gli addetti ai lavori e raccolgono dati transazionali per la creazione di report e informazioni utili per apportare gli opportuni miglioramenti.

Le ultime innovazioni uniscono il concetto di mobilità alla Realtà Aumentata (AR) per innalzare i livelli di efficienza del magazzino. L’AR aggiunge Intelligenza Artificiale (AI) alla realtà fisica, in modo da facilitare le operazioni quotidiane destinate al personale. Immaginiamoci, per esempio, un operatore che indossi un visore con applicazione AR: camminando lungo il corridoio del magazzino, questo si illumina all’avvicinarsi dell’operatore alla posizione dell'articolo e gli segnala subito quantità da prelevare e dove posizionarlo sul carrello.

Proseguendo lungo il corridoio, l'applicazione può guidare alle postazioni degli altri articoli, o mostrare un elenco di merci, la loro posizione e il percorso più veloce per raggiungerle. L’applicazione di Realtà Aumentata (AR) può anche essere apposta sui parabrezza dei veicoli e sui carrelli elevatori per ottenere lo stesso risultato. Non solo. Questa può anche velocizzare l’inserimento di personale facilitandone la formazione durante le ore di lavoro e può contribuire a migliorare sicurezza ed efficienza fornendo costantemente promemoria con le migliori pratiche e altre informazioni in tempo reale. Gli operatori, sempre connessi, possono così comunicare istantaneamente favorendo così un migliore lavoro di squadra.

Ottimizzare i flussi di lavoro integrando il lavoro umano con gli Autonomous Mobile Robots (AMR)

Gli AMR stanno guadagnando popolarità alla luce della carenza di risorse e dell'elevato turnover. Queste soluzioni di robotica possono affiancare le persone nel lavoro portando a una maggiore produttività grazie alla riduzione dei tempi di inattività e di viaggio determinati dalla movimentazione degli articoli. Ciò consente agli operatori di concentrarsi su attività di valore più elevato che richiedono un problem solving rapido ed efficiente per aumentare la soddisfazione del cliente.

Gli AMR aiutano ad affrontare e ridurre gli alti tassi di turnover permettendo inoltre al personale, di acquisire nuove competenze oltre a quelle richieste dal proprio ruolo. Questo si traduce in una migliore redistribuzione della forza lavoro, per una migliore produttività. Gli AMR svolgono un ruolo essenziale nell'ottimizzazione dei flussi di lavoro. Un esempio della loro applicazione è l’ottimizzazione delle operazioni di picking che permette di assegnare tutti gli ordini prioritari direttamente all’operatore più vicino, comunicando col dispositivo che indossa. Appena viene prelevato l'ultimo articolo, un AMR raccoglie gli ordini successivi e predispone un carrello vuoto da rifornire.

L'operatore, senza perdere tempo, può passare così all'attività successiva. In un periodo in cui si ha maggior difficoltà ad assumere e i tempi di inserimento si allungano, gli AMR possono supportare gli addetti che già lavorano grazie alla tecnologia mobile e/o indossabile. La formazione può essere accelerata e semplificata grazie agli AMR che consentono di lavorare in modo più produttivo, facendo passare in secondo piano i requisiti fisici. Tre quarti degli intervistati nellambito dello Zebra’s 2024 Warehousing Vision Study concordano sul fatto che l'equilibrio operativo ottimale nel magazzino includa l’utilizzo dell'automazione parziale per il potenziamento delle capacità lavorative degli operatori attraverso la tecnologia.

Migliorare l’operatività con Intelligenza Artificiale, Machine Learning e Automazione

I dispositivi IoT e le piattaforme dati potenziano l’Intelligenza Artificiale, il Machine Learning e l’Intelligent Automation. Tutto ciò apre alle aziende interessanti possibilità, per cui i decision maker del magazzino devono capire come Intelligenza Artificiale e Machine Learning possano migliorare le operazioni in relazione agli attuali KPI e alla propria visione del futuro.
L’Intelligenza Artificiale può essere integrata nelle operazioni di magazzino a fasi con differenti livelli di investimento di capitale graduale nel tempo, senza richiedere una trasformazione completa. Va sempre tenuto presente che modernizzare un magazzino con le tecnologie appropriate ne favorisce future ulteriori innovazioni. L’Intelligenza Artificiale è un driver per l’automazione integrata in certa misura in molte società di magazzino e logistica. Gli operatori di magazzino più innovativi implementeranno queste tecnologie nelle loro infrastrutture, supply chain e flussi di lavoro.

Esempi di potenziali sviluppi sono:

•  Utilizzo di veicoli a guida autonoma per sistemi navetta all'interno dei magazzini per automatizzare le operazioni di stoccaggio ad alta densità
•  Maggiore efficienza nella gestione dei resi con l’uso di sistemi di visione artificiale per le ispezioni, che imparano automaticamente i modelli per l’individuazione degli articoli ammessi al reso
•  Utilizzo di intelligenza artificiale e automazione per semplificare i flussi di lavoro nel magazzino, per uno stoccaggio più rapido e maggiore accessibilità alle merci ad alta rotazione

Visibilità wall-to-wall per informazioni utili e risultati prescrittivi

I Big Data possono non essere una novità, ma diventano sempre più sofisticati. Con i nuovi dispositivi sul campo più intelligenti e più sicuri come mobile computer, scanner e stampanti combinati con l'uso diffuso di RTLS, gli operatori di magazzino sono meglio attrezzati per raccogliere i dati. Ma questo è solo l'inizio; ciò che conta è il modo in cui vengono utilizzati.

Sfruttando Intelligenza Artificiale, Machine Learning e applicazioni che utilizzano interfacce di programmazione (API) alimentate da piattaforme aziendali come Zebra Savanna, le aziende possono prevedere e adattare i propri flussi di lavoro in tempo reale in base ai dati ottenuti. Il personale del magazzino può così ricevere informazioni sui dati e le relative azioni correttive mirate che permettono una maggiore produttività e un’eccellente performance complessiva della supply chain.

Le operazioni di magazzino integrano queste tecnologie con l'hardware, il software e gli ecosistemi di dati esistenti per ottenere una visione olistica del loro business. Continuando a espandersi, queste capacità di acquisizione dati saranno essenziali per i magazzini del futuro.
Considerando la crescente necessità di utilizzo della prescriptive analytic in magazzino, i dispositivi e le applicazioni di nuova generazione vengono progettati con connettività IoT, data flow e analytics.

I vantaggi includono:

•  Fare previsioni più intelligenti basate sui cambiamenti della domanda di mercato in tempo reale e sulle tendenze in termini di pianificazione delle scorte
•  Identificare e limitare le aree a maggiore rischio come risposta alla trasformazione delle supply chain che stanno diventando sempre più grandi e più complesse
•  Adattarsi più rapidamente alle sfide della supply chain, come ritardi, interruzioni della fornitura, carenza di manodopera e aumenti imprevisti dei costi
•  Gestire i picchi in modo più efficiente per mantenere la disponibilità e sostenere aumenti imprevisti della domanda
•  Aumentare il volume di produttività, velocità, agilità e precisione in tutte le aree operative

Modernizzare i magazzini non è mai stato così necessario

Gli operatori di magazzino hanno dovuto affrontare molte interruzioni e sanno che la modernizzazione è essenziale per il buon funzionamento della supply chain, non solo per soddisfare le richieste immediate, ma anche per preparare il terreno a future innovazioni. Migliorare le loro capacità di rilevare e tenere traccia di risorse, scorte e flussi di lavoro non è mai stato così importante per i responsabili di magazzino. Per prendere decisioni consapevoli e implementare azioni strategiche che aiutino a ottimizzare le operazioni, sono fondamentali le procedure di analisi e programmazione delle azioni sugli output derivanti dai dati. Il futuro della tecnologia porta infinite possibilità: entro il 2025 tutto questo contribuirà a creare una nuova era nella gestione del magazzino.

Mark Wheeler
Director of Supply Chain Solutions di Zebra Technologies
(www.zebra.com)