Luca Mastroianni di PrestaShop: i vantaggi di un’avanzata piattaforma di pagamento per le transazioni e-commerce

Luca Mastroianni di PrestaShop: i vantaggi di un’avanzata piattaforma di pagamento per le transazioni e-commerce

Vota questo articolo
(3 Voti)

PrestaShop è la società proprietaria dell’omonima piattaforma di e-commerce attiva sia in Europa che in America Latina e rivolta a supportare gli e-merchant nei rispettivi obiettivi di crescita in modo da agevolarne, allo stesso tempo, il loro lavoro quotidiano grazie a strumenti efficienti e intuitivi.

In occasione del recente PrestaShop Day, PrestaShop e PayPal hanno annunciato PrestaShop Checkout, la piattaforma che migliora la gestione dei pagamenti per gli e-commerce. Ne abbiamo parlato con Luca Mastroianni, Country Manager Italia di PrestaShop.

In partnership con PayPal, avete lanciato la piattaforma di pagamento PrestaShop Checkout: a chi si rivolge?

Quando fanno acquisti on line, oggi, i consumatori hanno a disposizione un ampio ventaglio di metodi con cui pagare. Al moltiplicarsi delle opzioni di pagamento, dei provider, delle App Mobile di e-payment e dei portafogli digitali, corrisponde inevitabilmente una gestione più complessa delle transazioni da parte del commerciante, che deve destreggiarsi tra piattaforme e sistemi differenti, aprendo tool e moduli diversi per finalizzare il check-out sul suo e-commerce. Proprio per ridurre le complessità operative derivanti da questo scenario, abbiamo sviluppato insieme a un player globale del calibro di PayPal PrestaShop Checkout: si tratta della prima piattaforma di pagamento che consente ai commercianti di gestire facilmente tutti i tipi di transazione (con carta di credito, PayPal e altri metodi forniti da provider locali) attraverso una singola interfaccia. L’intuitività, la semplicità d’uso e di integrazione nel proprio e-shop e i costi ridotti dell’implementazione rendono PrestaShop Checkout una soluzione adatta a qualsiasi e-commerce, da quelli “di nicchia” a quelli che generano volumi di vendite più consistenti, sia su scala internazionale che locale. Questa novità, estremamente semplice da utilizzare, ma altamente personalizzabile, è stata pensata per fornire un aiuto concreto a tutti gli e-merchant nella gestione dei pagamenti, per consentire loro di risparmiare tempo e concentrarsi così solo sull’incremento del loro giro di affari e, di conseguenza, lo sviluppo del loro business.

Qual è il valore aggiunto di tale piattaforma a favore dei retailer e dei consumatori?

PrestaShop Checkout risponde alla generalizzata necessità di semplificazione emersa dal confronto con i commercianti e richiesta a gran voce in uno scenario in continua trasformazione che, con il quotidiano affacciarsi sul mercato di innovazioni tecnologiche e provider (oltre che di una consumer base sempre più variegata, esigente e tech-savvy) si fa ogni giorno più complesso e sfaccettato. Questa complessità non fa che sottrarre agli e-merchant tempo prezioso che potrebbe e dovrebbe essere impiegato per far crescere il loro business. In loro aiuto arriva PrestaShop Checkout, che consente ai commercianti di gestire in modo estremamente facile tutti i tipi di transazione (con carta di credito, PayPal e altri metodi forniti da provider locali) attraverso una singola interfaccia. Alla compatibilità con i metodi di pagamento più popolari in ogni mercato corrisponde anche una configurazione semplice e simultanea che per il merchant si traduce in risparmio di tempo e per il consumatore in un’esperienza di shopping migliorata, derivante dalla perfetta integrazione del tool nella customer journey. Inoltre, la piattaforma prevede anche l’ottimizzazione delle transazioni da dispositivi mobili che, in ottica mobile-first, rende ancora più fluida la user experience. Proprio la garanzia di un’esperienza efficiente, che scorre senza intoppi è uno degli elementi che maggiormente impatta sulla fidelizzazione del consumatore: sarebbe grave trascurarla. Con PrestaShop Checkout, inoltre, il commerciante ha a disposizione una soluzione altamente performante ma dai costi ridotti e altamente competitivi. Non mancano, poi, le funzionalità avanzate di sicurezza, che tutelano sia consumatori che commercianti.

Quali garanzie offre sull’importante versante della sicurezza dei pagamenti?

Grazie al know-how di PayPal e a una sofisticata procedura di rilevamento delle frodi, con PrestaShop Checkout, la sicurezza (imprescindibile nella gestione di informazioni sensibili come gli estremi delle carte di credito e le coordinate bancarie) è garantita. In particolare, i pagamenti sono sicuri grazie all’integrazione del sistema 3D Secure, che consente l’interazione protetta tra la banca emittente e il titolare della carta grazie alla procedura di autenticazione tramite codice personale.

Quali risposte vi attendete dal mercato nei confronti di tale soluzione?

Già a pochi giorni dal lancio di PrestaShop Checkout, abbiamo riscontrato un notevole interesse nei confronti della soluzione. I primi feed-back ricevuti sono notevolmente positivi: i merchant apprezzano, in particolar modo, la semplicità di integrazione, il miglioramento delle conversioni e il costo ridotto garantito da tariffe altamente competitive. Monitorare le opinioni dei nostri partner e utenti è, da sempre, fondamentale per PrestaShop: il confronto diretto con gli sviluppatori e i commercianti è alla base delle nostre novità, progettate per rispondere a esigenze concrete e condivise nel modo più puntuale possibile.

Qual è la vostra vision relativa al diffondersi dei digital payments in Italia?

In Italia, le potenzialità del mercato dei pagamenti digitali sono enormi e l’e-commerce, insieme al mobile, è uno dei principali driver di crescita. Con l’evoluzione dello scenario contemporaneo e, di conseguenza, delle abitudini dei consumatori (iperconnessi e sempre più restii a circoscrivere l’esperienza di shopping in confini geografici e temporali predefiniti), oggi, l’acquisto passa sempre di più da canali virtuali. La conferma arriva anche dall’ultimo Osservatorio E-commerce B2C promosso da Consorzio Netcomm e dalla School of Management del Poli che, per il 2019, rileva un aumento del 15% su base annua in termini di acquisti on line degli italiani, che si attestano così sui 31,5 miliardi di euro. Responsabile di ben il 40% dei volumi dell’e-commerce è proprio lo smartphone. In questo quadro, è davvero difficile immagine un rallentamento o un arresto della crescita dei digital payment. L’Osservatorio Mobile Payment & Commerce della School of Management del Politecnico di Milano ha sottolineato che sono in particolare i new digital payment a essere destinati ad aumentare esponenzialmente: nel 2020 dovrebbero superare la soglia dei 100 miliardi di euro. Accanto alle carte di credito (che, nel 2017, hanno visto crescere le transazioni effettuate del 10,2%, secondo l’ultima ricerca condotta dall’Osservatorio sulle Carte di Credito e Digital Payments e realizzata da Assofin, Nomisma CRIF e Gfk), alle carte di debito e prepagate, osservati speciali saranno anche i nuovi strumenti digitali, dagli e-wallet alle App di smart payment e money sharing, prodotti dall’inarrestabile evoluzione tecnologica, soprattutto, in ottica mobile-first e responsabili della progressiva digitalizzazione delle transazioni off line. Gli incentivi previsti per l’utilizzo della moneta elettronica in ottica tracciabilità e le politiche di payback non faranno che spingere ulteriormente sull’acceleratore.

Slide background

PUBLISHING

4.0

MEDIA

experience