Inaugurato da Poste Italiane l’hub logistico di Landriano (PV)

Inaugurato da Poste Italiane l’hub logistico di Landriano (PV)

News Venerdì, 25 Giugno 2021 11:42

Poste Italiane ha inaugurato a Landriano, in provincia di Pavia, il più grande hub logistico italiano per l’e-commerce e i servizi di corriere espresso.  

Realizzato grazie a un investimento pari a 60 milioni di euro, l’enorme impianto si sviluppa su una superficie totale di 80.000 metri quadrati (pari a 5 volte la milanese Piazza Duomo), di cui 40.000 al coperto. Nel dettaglio, il nuovo hub logistico è stato dotato di soluzioni tecnologiche estremamente avanzate in grado di consentire ai 600 addetti di lavorare 300.000 pacchi al giorno, garantendo consegne rapide in tutta il territorio nazionale.  

Poste Italiane Landriano

La grande piattaforma pavese opera su 4 macchine interconnesse che suddividono automaticamente i pacchi sia per destinazione che per peso/volume su 694 uscite, permettendo la gestione di buste, piccoli colli e pacchi di dimensione extralarge, per una capacità pari a circa 39.000 pezzi all’ora. Inoltre, l’avanzata architettura tecnologica include anche un sistema innovativo di smistamento dotato di 17 robot

I pacchi vengono caricati direttamente sugli automezzi che, poi, provvedono alla distribuzione in tutta Italia. Una particolare attenzione è stata riservata anche alla sostenibilità ambientale: sul tetto, infatti, sono stati installati 2.500 pannelli fotovoltaici che generano energia elettrica in grado di coprire l’80% dei consumi dell’impianto, riducendo di 210 tonnellate le emissioni annue di CO2.  

Matteo Del Fante Amministratore Delegato di Poste Italian

Matteo Del Fante, Amministratore Delegato di Poste Italiane, ha sottolineato: “L'hub di Landriano è un'infrastruttura strategica che ci consente di sviluppare la rete logistica lungo tutta la catena del valore per cogliere il pieno potenziale di crescita derivante dal commercio elettronico. Soltanto nel 2020, il nostro Gruppo ha recapitato 210 milioni di pacchi, diventando il primo operatore con una quota di mercato del 36,7% e avviando un percorso straordinario che, entro il 2025, porterà a oltre il 50% la quota dei ricavi generata dal business delle consegne di prodotti”.