Entro il 2025, Zalando mira a superare i 30 miliardi di euro di Gross Merchandise Volume (GMV)

Entro il 2025, Zalando mira a superare i 30 miliardi di euro di Gross Merchandise Volume (GMV)

News Giovedì, 18 Marzo 2021 01:06

Dopo il risultato finanziario particolarmente positivo conseguito nel 2020, Zalando ha aggiornato significativamente le proprie ambizioni di crescita e punta a superare, entro il 2025, i 30 miliardi di euro di Gross Merchandise Volume (GMV).  

Oltre a ciò, il player tedesco del fashion e-commerce intende arrivare a servire, nel lungo termine, oltre il 10% del mercato totale della moda europea da 450 miliardi di euro. Nel dettaglio, durante il 2020, Zalando ha raggiunto 10,7 miliardi di euro di GMV, accelerando la crescita in misura pari al +30,4% rispetto al 2019, guidata sia da un’ingente acquisizione di nuovi clienti che dagli ottimi risultati ottenuti dal Partner Program.  

Zalando

Nello stesso periodo, i ricavi sono cresciuti del +23,1% a 8 miliardi di euro. In più, Zalando ha registrato un EBIT rettificato di 420,8 milioni di euro, corrispondente a un margine del 5,3%, guidato, da un lato, dall’aumento della leva operativa e, dall’altro, da una significativa riduzione dei tassi di reso rispetto al 2019.

Infine, Zalando prevede di continuare a crescere in modo proficuo con un EBIT rettificato stimato tra i 350 e 425 milioni di euro. Simultaneamente, l’azienda ha intenzione di continuare a investire sia nella propria infrastruttura logistica che nella tecnologia e prevede una spesa in conto capitale, nel 2021, compresa tra i 350 e i 400 milioni di euro.

Riccardo Vola Director of Southern Europe di Zalando

Riccardo Vola, Director of Southern Europe di Zalando, dichiara: “Siamo molto lieti di annunciare che l’Italia, insieme a Spagna e Francia, è tra i Paesi in cui la nostra customer base è cresciuta maggiormente. L’Italia è un mercato molto importante per Zalando e, per questo, continuiamo a trasformare l’accelerazione della domanda dei consumatori verso offerte digitali in opportunità di business per l’azienda, i brand e i suoi partner. Proprio per questo, il programma Connected Retail, che si è rivelato parte della soluzione per molti negozi fisici durante il lockdown in diversi Paesi europei, a breve, potrà esserlo anche in Italia”.

Poi, Vola aggiunge: “In qualità di piattaforma di moda europea con una forte rete logistica e un’infrastruttura tecnologica intelligente, puntiamo a espandere il nostro supporto al settore tra i più colpiti durante la pandemia, portando Connected Retail in 13 nuovi Paesi e triplicando il numero di negozi entro la fine di quest’anno”.