Indagine Sendcloud e Nielsen: gli italiani vogliono uno shopping on line sostenibile

Indagine Sendcloud e Nielsen: gli italiani vogliono uno shopping on line sostenibile

News Martedì, 02 Febbraio 2021 12:33

Da una recente ricerca realizzata da Sendcloud e Nielsen, emerge che il 43% degli italiani che acquistano on line teme che l’aumento dei volumi di vendita degli e-commerce possa rappresentare una minaccia per l’ambiente.  

Nel dettaglio, il 72% dei consumatori dichiara che gli shop on line utilizzino troppo materiale di imballaggio e il 77% sostiene che tale materiale dovrebbe essere totalmente riciclabile

Eppure, meno dell’1% dei rivenditori on line italiani, oggi, è in grado di offrire opzioni di consegna ecologiche al momento del pagamento, sebbene il 42% dei nostri connazionali sia disposto a pagare un costo aggiuntivo per una spedizione più rispettosa dell’ambiente sia sul piano dei materiali componenti il packaging e l’imballaggio del prodotto che per quanto riguarda le emissioni imputabili al trasporto

Sostenibilità e Shopping On Line

Inoltre, se si considera che appena il 2% dei rivenditori on line è favorevole a scegliere un corriere piuttosto che un altro sulla base delle caratteristiche di trasporto più rispettose dell’ambiente, sembrerebbe che ancora sia considerato poco rilevante tener conto degli aspetti legati all’ecologia in ambito e-commerce, un comparto che, come noto, registra una crescita esponenziale anche per effetto alle contingenti restrizioni alla libera circolazione delle persone. 

Rob van den Heuvel, CEO di Sendcloud, commenta: “Gli atteggiamenti verso una vita più sostenibile sono cambiati radicalmente nel 2020. È difficile accettare che le consegne e le spedizioni sostenibili non siano ancora considerate una priorità assoluta né per i consumatori né per rivenditori. Con l'aumento degli acquisti on line a causa del Covid-19, insieme ai periodi di picco di Natale e Black Friday/Cyber Monday, è difficile prevedere come questa situazione potrebbe cambiare a breve termine”.

shopping on line e sostenibilità

Poi, van den Heuvel sottolinea: “Tuttavia, ci sono alcuni segnali positivi che arrivano proprio dai consumatori, con una domanda crescente legata all’imballaggio sostenibile, al trasporto elettrico nei centri cittadini e la consegna intelligente con tracciamenti in tempo reale che sono in grado di aumentare la percentuale di consegne al primo tentativo. Tali risultati pongono l’accento sulla questione che aiuterà, di certo, a trainare tutti gli attori coinvolti verso un possibile processo di cambiamento per uno shopping on line sempre più sostenibile”.