Nel 2020, il settore FoodTech ha raccolto investimenti per 17 miliardi di euro

Nel 2020, il settore FoodTech ha raccolto investimenti per 17 miliardi di euro

News Giovedì, 21 Gennaio 2021 15:58

Il FoodTech è un comparto che, su base annuale, cresce in misura pari al +42% e, nonostante l’emergenza pandemica in corso, sembra non conoscere crisi, tanto che, nel 2020, ha raccolto 17 miliardi di euro di investimenti. 

Tale trend emerge dal recente studio “The State of Global FoodTech Report”, realizzato da Talent Garden, piattaforma per la formazione digitale e l’innovazione nata in Italia nel 2011 e da Forward Fooding, piattaforma collaborativa focalizzata sull’industria agroalimentare e costituita per agevolare, in modo particolare, l’innovazione proprio nel settore FoodTech, in partnership con Accenture, Unilever e Var Group

17 miliardi di euro nel 2020 per il FoodTech

A livello mondiale, il report ha analizzato uno tra i comparti certamente più interessanti e maggiormente dinamici sul duplice versante della tecnologia e dell’innovazione, evidenziando sia lo scenario relativo alla collaborazione tra corporate e start-up che il panorama attinente agli investimenti che, di fatto, sta rivoluzionando il sistema alimentare globale.

Quello del FoodTech è un settore che, oltre a crescere a un tasso del +42% annuo e ad annoverare 5.300 realtà che vi operano all’interno, riscuote un significativo interesse strategico da parte di oltre 4.500 operatori. In tale ambito, l’AgriTech risulta essere il comparto più popolato in termini di realtà attive, mentre il Food Delivery è quello che è riuscito ad attrarre il volume di investimenti più elevato.

FoodTech

Nel report, viene evidenziato che a rivestire un ruolo cruciale a livello strategico per il futuro del comparto non potrà che essere la crescente integrazione tra corporate e start-up in un’ottica di partnership capace di mettere a sistema il know-how sviluppato e di creare valore per entrambi, sia in termini finanziari che in termini di efficienza.