Adottata da Gruppo Bauli la solution Microsoft 365

Adottata da Gruppo Bauli la solution Microsoft 365

News Lunedì, 21 Dicembre 2020 18:03

Gruppo Bauli ha sviluppato insieme a Microsoft, grazie alle tecnologie per la produttività e la collaborazione in Cloud proprie della multinazionale statunitense, un nuovo modello gestionale dei flussi di lavoro e di comunicazione tra dipendenti e partner. 

Il progetto realizzato consente la totale continuità delle attività aziendali nel corso dell’emergenza pandemica. Nel dettaglio, l’adozione di Microsoft 365 fa parte del progetto di Digital Transformation intrapreso, nel 2018, dal Gruppo Bauli e fortemente velocizzato in seguito all’insorgere della crisi sanitaria, lo scorso Marzo.

La suite Microsoft 365 ha supportato il Gruppo nell’abilitare il lavoro svolto da remoto di oltre 300 dipendenti, permettendo loro di accedere in sicurezza a file e asset aziendali, agevolando sia la comunicazione che la collaborazione tra le diverse funzioni dei cinque stabilimenti produttivi e, infine, consentendo di supplire rapidamente all’impossibilità di organizzare trasferte e meeting con agenti, clienti e fornitori.

In particolare, la piattaforma di produttività di Microsoft e l’hub per la collaborazione Teams hanno messo in grado l’azienda di non interrompere le rispettive attività durante il lockdown, garantendo la continuità della produzione in un momento in cui numerose realtà sono state costrette a fermarsi, ma in cui il comparto alimentare ha comunque continuato a operare, innovando i suoi processi e, allo stesso tempo, reinventando il proprio workplace.

Oltre a ciò, a supporto del nuovo modello di lavoro agile, i dipendenti di Bauli si sono avvalsi delle solutions OneDrive e Sharepoint incluse in Microsoft 365 e integrate con le altre applicazioni della suite per archiviare, condividere e accedere in Cloud ai propri file, continuando il proprio lavoro a prescindere dalla posizione geografica o dal device utilizzato, con un livello massimo di garanzia sul duplice versante della sicurezza e della privacy.

Paolo Sassi CIO di Bauli

Paolo Sassi, Chief Information Officer di Bauli, commenta: “Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla qualità, dalla stabilità e dalle numerose possibilità di interazione offerte da Microsoft Teams, che ci ha permesso, fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, di continuare a lavorare senza interruzioni, proteggendo, al contempo, la salute dei nostri dipendenti. Abbiamo iniziato sfruttando la chat e la possibilità di fare video meeting, che ci hanno aiutato non solo a restare produttivi, ma anche a rimanere in contatto con i nostri colleghi”.

Poi, Sassi precisa: “Con il tempo, stiamo progressivamente approfondendo l’utilizzo di molte altre funzionalità offerte dalla piattaforma, che ci permettono di semplificare il nostro lavoro quotidiano, dalla gestione della documentazione al coediting in real time, che ci porteranno a ripensare il modo di lavorare e di relazionarci con i nostri interlocutori in Italia e all’estero. Siamo sicuri che il nostro percorso di innovazione non si fermerà qui e stiamo già valutando nuove opportunità offerte dal Cloud e dagli strumenti di Business Intelligence di Microsoft”.