Drive to Store: lanciato dall’App Waze un progetto per aiutare le piccole imprese locali

Drive to Store: lanciato dall’App Waze un progetto per aiutare le piccole imprese locali

News Mercoledì, 09 Dicembre 2020 23:08

Waze, l’App di navigazione gratuita che annovera la più ampia community di automobilisti al mondo, ha ufficializzato il lancio di un nuovo progetto rivolto a supportare il business delle piccole imprese locali. 

Nello specifico, Waze offre agli imprenditori l’opportunità di contribuire, tramite la compilazione di un semplice form on line, con informazioni (indirizzo, dettagli di contatto, orari di apertura e di chiusura) che saranno, in seguito, aggiunte alla mappa dell’App dalla Community di Map Editors volontari di Waze.

Tali informazioni aiuteranno gli utenti di Waze in tutto il territorio italiano a raggiungere agevolmente i punti vendita utilizzando informazioni più aggiornate, incoraggiandoli a effettuare acquisti di prossimità durante le festività natalizie.

La campagna in questione è parte dell’iniziativa “Waze for Good”, un programma strategico che permette a Waze di trovare nuove modalità di utilizzo dell’App, come la mappa, sia per supportare al meglio le comunità maggiormente colpite dall’emergenza pandemica in corso e sia per permettere ai dipendenti, agli utenti e ai partner di aiutare le realtà commerciali alle quali tengono.

Waze for Good

Dani Simons, Head of Public Sector Partnerships di Waze, dichiara: “Sappiamo che le piccole imprese sono state davvero colpite duramente dalla pandemia. All’inizio di quest’anno, abbiamo lanciato dei badge di localizzazione per aiutare le aziende locali a mostrare se hanno a disposizione un servizio di drive-thru e ritiro senza contatto, dando ai conducenti un modo per ritirare in sicurezza la spesa o il cibo da asporto.

Poi, Simons aggiunge: In occasione delle festività natalizie, abbiamo pensato alle piccole imprese e abbiamo voluto rendere ancora più semplice per gli automobilisti raggiungere i punti vendita, sostenendo, al contempo, l’economia attraverso lo shopping locale”.