Ricerca Netcomm e Quantcast: adozione italiana del Machine Learning in ritardo

Ricerca Netcomm e Quantcast: adozione italiana del Machine Learning in ritardo

Anno 2020 Lunedì, 09 Novembre 2020 15:07 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(1 Vota)

Dalla recente ricerca “Machine Learning e marketing: lo stato di adozione in Italia” condotta da Netcomm in collaborazione con Quantcast, emerge che, nel nostro Paese, l’utilizzo di una tecnologia ad alto potenziale come il Machine Learning risulta ancora nettamente in ritardo, anche se i brand che vi fanno ricorso (44%) riportano un significativo aumento del fatturato e registrano vantaggi di rilevo nelle attività di marketing. 

Nel dettaglio, il 47% dei marketer interpellati afferma di aver ottenuto dei benefici dall’utilizzo del Machine Learning nelle attività di marketing, il 30% già assegna al Machine Learning un ruolo determinante per il proprio marketing, il 34% sottolinea un aumento del fatturato pari o superiore al 15% rispetto all’anno precedente e, infine, il 94% dichiara di essere consapevole dell’impatto positivo che il Machine Learning potrebbe comportare sul fronte del rispettivo business.

Quindi, nonostante il trend che evidenzia un ritardo nell’adozione di una delle tecnologie più potenti espresse dalla Digital Transformation a supporto del business, non manca una crescente consapevolezza attinente ai vantaggi che il Machine Learning stesso è in grado di offrire a vantaggio della performance di mercato. In tale scenario, è presumibile che i brand, viste le implicazioni positive dellML nell’ambito delle loro attività marketing, possano fungere da esempio apripista, sul versante dell’adozione di tale tecnologia, per un numero crescente di imprese.

Roberto Liscia Presidente di Netcomm

Roberto Liscia, Presidente di Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, ha così commentato: “La ricerca che abbiamo condotto evidenzia un chiaro ritardo in Italia nell’adozione di tecnologie molto promettenti come il Machine Learning. Poiché le cause principali si concentrano sulla mancanza di fondi e di personale qualificato, è fondamentale che proprio su questi assi debba rifondarsi l’approccio alle tecnologie delle imprese italiane. Infatti, solo tramite adeguati investimenti e percorsi di formazione sulla frontiera dell’innovazione potremo rimanere competitivi come sistema Paese”.

Ilaria Zampori General Manager di Quantcast

Ilaria Zampori, General Manager di Quantcast, ha sottolineato: “Adottare il Machine Learning nel marketing significa ottenere risultati concreti e positivi che permettono ai brand di essere veloci, competitivi e vincenti, come dimostrano i risultati di questa ricerca. Ecco perché i marketer italiani dovrebbero essere sempre tra i leader sia tramite lo sviluppo interno che affidandosi a partner specializzati. Solo così potranno, infatti, supportare concretamente e correttamente la crescita del loro brand in futuro”.

Letto 752 volte