E-commerce e GDO: numeri in forte crescita per ReStore

E-commerce e GDO: numeri in forte crescita per ReStore

Anno 2020 Martedì, 29 Settembre 2020 23:59 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(1 Vota)

Nonostante il periodo difficile legato all'emergenza Coronavirus, ReStore, player operante nell’e-commerce per la GDO, ha riportato importanti dati di crescita del proprio business. 

Rispetto ai primi due mesi dell’anno, cioè durante il momento più critico della Fase 1 dell’emergenza sanitaria, il network di clienti di ReStore ha registrato un aumento del fatturato pari al +2.188%: si tratta di un numero estremamente cospicuo e mai registrato in precedenza in un così breve arco temporale.

Il network di ReStore ha attinto ulteriore forza e valore dalla capacità dei sistemi di riempire le fasce orarie di prenotazione e di consegna degli ordini in meno di 20 minuti dall’apertura (dalle ore 00.00 fino alle 00.20), assicurando consegne anche in modalità sia AXA che AXB e distinguendosi da altri player della GDO che, normalmente, presentavano ai clienti on line liste di attesa o semplici messaggi di cortesia.

Shopper shopping online with credit card and laptop

Oltre a ciò, l’App dei retailer clienti di ReStore è stata scaricata circa il 1.500% in più rispetto ai mesi precedenti all’esplosione della pandemia e, contemporaneamente, il suo tasso di utilizzo è cresciuto in modo esponenziale.

Con ogni probabilità, sai la maggiore facilità nell’ottenere una conferma del proprio ordine e sia la possibilità di disporre di un canale preferenziale per fare la spesa sono stati i driver principali che hanno incentivato i consumatori ad avvalersi di questo pratico e, soprattutto, immediato servizio.

Nel raggiungimento di tali risultati, hanno svolto un ruolo sostanzialmente cruciale la solidità e la funzionalità dell’infrastruttura tecnologica adottata da ReStore, cioè Azure, la piattaforma cloud targata Microsoft che si è rivelata marcatamente performante anche nei momenti di maggiore intensità.

ReStore

Stefano Corricelli, Responsabile Ricerca & Sviluppo di ReStore, sottolinea: “Durante l’emergenza sanitaria, l’utilizzo della nostra soluzione ha raggiunto picchi del 3000% di traffico in più rispetto ai mesi precedenti. La scelta di adottare i servizi cloud messi a disposizione da Microsoft già dal giorno 0 si è rivelata vincente e ci ha permesso di rispondere con tempestività a questa improvvisa impennata di richieste, garantendo, quindi, un servizio efficiente al consumatore”.

Poi, Corricelli aggiunge: “Con la facilità che contraddistingue il portale di Microsoft Azure, siamo riusciti a visionare più risorse, bilanciare il carico di lavoro su più nodi ed evitare indesiderati down del servizio. In questi lunghi mesi, abbiamo imparato molto e le analitiche dei servizi che la piattaforma di Azure ci mette a disposizione ci hanno permesso di stilare un elenco di migliorie da implementare al fine di rendere il servizio sempre più efficiente”.

Letto 761 volte