A Terni, aperto VivoGreen, il primo punto vendita senza casse in Italia

A Terni, aperto VivoGreen, il primo punto vendita senza casse in Italia

News Lunedì, 14 Settembre 2020 11:59 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(1 Vota)

A Terni, è stato inaugurato VivoGreen, un vero e proprio punto vendita del futuro basato sugli invisible payments targati Nexi. 

Nel dettaglio, si tratta del primo store italiano totalmente privo di casse, presso il quale, grazie all’innovativa tecnologia implementata, i clienti possono prelevare i prodotti, posarli nella rispettivo sacchetto e uscire attraverso un gate apposito che, tramite tecnologia RFID, è in grado sia di identificare in pochi istanti ogni prodotto scelto che di addebitarne il costo sulla carta di credito.

Da parte sua, Nexi, in qualità di partner del progetto, ha realizzato per VivoGreen l’infrastruttura tecnologica che permette tale processo di acquisto e di pagamento denominato invisible payments. Per quanto attiene al negozio VivoGreen, oltre all’innovazione sul versante tecnologica, si distingue per la sostenibilità ambientale, la collaborazione con le scuole e l’attenzione al territorio.

Lo store, che si sviluppa su una superficie pari a 700 metri quadri in cui si sono esposti prodotti alimentari e per la cura della persona, nasce dall’idea di Davide Milani, docente presso l’ITT Allievi-Sangallo di Terni. Va detto che il particolare negozio è stato sviluppato insieme ad alcune scuole superiori di Terni, i cui studenti hanno collaborato attivamente, dalla realizzazione delle antenne, del reader e del gate fino alla progettazione e alla conseguente realizzazione del quadro elettrico con sensori, dalla lettura dei tag RFID e del software per il conto automatico fino al disegno del logo e delle etichette.

Di fatto, VivoGreen è un vero e proprio progetto di economia circolare a consumo zero di rifiuti in grado addirittura di rimborsare la tassa TARI grazie a un algoritmo brevettato In più, la totalità dei prodotti venduti è imballata utilizzando materiali totalmente biocompatibili, biodegradabili o in vetro.

Dirk Pinamonti Head of E commerce di Nexi

Dirk Pinamonti, Head of E-commerce di Nexi, ha così commentato: “Si tratta del primo negozio fisico in Italia basato esclusivamente su invisible payments e siamo estremamente orgogliosi di essere noi ad averlo reso possibile. Abbiamo sposato l’iniziativa VivoGreen perché è in linea con la nostra mission di offrire esperienze di acquisto sempre più pratiche e innovative, di cui il pagamento è parte integrante. Con VivoGreen, siamo passati dalla fase di sperimentazione a un’implementazione concreta”.

Davide Milani ideatore e proprietario di VivoGreen

Davide Milani, ideatore e proprietario di VivoGreen, ha sottolineato: “Il progetto nasce come esempio concreto di sostenibilità ambientale, di collaborazione con le scuole, di vicinanza al territorio: abbiamo voluto che la tecnologia non fosse fine a se stessa, ma messa al servizio della comunità per creare un vero valore aggiunto. Prevediamo, in futuro, di destinare una parte degli utili all’assegnazione di borse di studio agli studenti delle scuole che hanno collaborato e di coinvolgere gli studenti delle scuole del territorio per l’alternanza scuola lavoro col nostro negozio”.

Si tratta, quindi, di una vera e propria case history che non soltanto vede la tecnologia digitale svolgere un ruolo decisamente innovativo, ma che evidenzia anche quanto possano essere significative le opportunità insite in forme di collaborazione mirata tra il mondo della scuola e quello del lavoro: la Digital Transformation e la modernizzazione del nostro Paese devono necessariamente passare anche attraverso casi come quello dello store ternano di VivoGreen.


Marco Mancinelli