Epayments: Mastercard punta verso un futuro più sostenibile

Epayments: Mastercard punta verso un futuro più sostenibile

News Giovedì, 30 Luglio 2020 16:16 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(1 Vota)

Mastercard ha deciso di lavorare con gli operatori del proprio settore con l’obiettivo di sviluppare un programma di carte sostenibile per tutti gli emittenti di carte a livello globale. 

Il nuovo elenco di materiali e fornitori sostenibili per la produzione delle carte di credito mira a rendere la scelta sostenibile l’opzione preferita da tutte le istituzioni finanziarie e, oltre a ciò, a promuovere l’innovazione.

Attualmente, l’offerta di carte sostenibili Mastercard è disponibile per i consumatori di oltre una dozzina di Paesi in tutto il mondo e oltre 60 istituti finanziari hanno emesso carte che sono state realizzate con plastiche riciclabili, bio-sourced, senza cloro, biodegradabili e utilizzando la plastica raccolta dall’oceano.

L’iniziativa rappresenta un nuovo traguardo nell’impegno pluriennale sul tema della sostenibilità e porterà al lancio dello schema di certificazione globale di Mastercard per le carte sostenibili approvate. Tale schema si basa sulla Greener Payments Partnership (GPP) creata nel 2018 da Mastercard e dai produttori di carte Gemalto, Giesecke+Devrient e IDEMIA per stabilire le migliori pratiche ambientali e, al tempo stesso, ridurre la plastica PVC di primo utilizzo nella produzione di carte.

Ogni anno, vengono prodotte 6 miliardi di carte di pagamento, prevalentemente in PVC: queste carte, una volta dismesse, vengono sostituite in media ogni 3 o 4 anni, finendo nelle discariche di tutto il mondo. Mastercard continuerà a investire in nuove tecnologie e risorse per portare novità e cambiamenti sostenibili nel mercato globale attraverso tutti i canali di pagamento.

Il Global DigiSec Lab di Mastercard, con sede nel Regno Unito e che opera per massimizzare sia l’innovazione dei prodotti che il ritorno degli strumenti finanziari, ha investito in una tecnologia che analizza la composizione delle carte al fine di indirizzare le potenziali richieste provenienti dal comparto, in modo da garantire ai clienti, attraverso un apposito intervento di valutazione e di verifica, la sostenibilità dei materiali utilizzati nella creazione delle carte Mastercard.

In più, il Lab sta investendo nell’ambito di importanti ricerche accademiche attinenti ai metodi ecologici per il riciclo delle carte di plastica esistenti.