Adottate da Fnac, Consum e Joan Mirò le solutions di Checkpoint Systems per il post lockdown

Adottate da Fnac, Consum e Joan Mirò le solutions di Checkpoint Systems per il post lockdown

Pubblicato in News 24 Luglio 2020 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(1 Vota)

Nella fase di ripartenza del post lockdown, le soluzioni di Checkpoint Systems per il safer shopping e il safer business sono state adottate da Fnac, Consum e Joan Mirò. 

Nel dettaglio, si tratta delle soluzioni basate sulla tecnologia abilitante sia il contingentamento che per la termomisurazione nei luoghi ad alta concentrazione di clientela: rispettivamente, SmartOccupancy e SmartTemperature. Fnac, insegna specializzata in prodotti tecnici e culturali, ha installato la soluzione SmartOccupancy negli store per gestire automaticamente e controllare in real time i livelli di presenze: la solution fornisce automaticamente ai negozi spagnoli della catena informazioni sulla capacità massima, aiutandoli a tenere sotto controllo le soglie di capienza.

Le informazioni, visibili sia nel punto vendita che da remoto, supportano a rispettare scientificamente i limiti di capienza imposti e i requisiti di social distancing diretti a salvaguardare la salute e il benessere dello staff e dei clienti. Oltre a ciò, Fnac ha attivato il portale software HALO basato su cloud, che consente di accedere ai report sulla capienza giornaliera o settimanale dei punti vendita in una determinata area o regione.

Consum Checkpoint Systems 3

Per quanto riguarda la catena di supermercati Consum, il retailer ha investito nella tecnologia SmartOccupancy di Checkpoint Systems per mettere in sicurezza il personale impiegato ed i propri clienti, controllando automaticamente e in real time la capienza in tutti i supermercati. Consum è stata la prima catena retail di prodotti food a investire significativamente in tale tecnologia, installandola nei suoi 454 store a tempo di record. Anche Consum ha provveduto a ricorrere al portale cloud-based HALO.

Il centro sportivo CEM Joan Miró di Barcellona, invece, ha scelto di installare SmartTemperature, la solution targata Checkpoint Systems che misura la temperature delle persone in real time fornendo avvisi veloci e precisi delle letture elevate. CEM Joan Miró, tra le reti di impianti sportivi pubblici della città di Barcellona, quindi, si prepara ad aprire i propri spazi e a riprendere la sua attività: in tale contesto, le innovazioni tecnologiche come SmartTemperature, che contribuiscono a salvaguardare la salute sia dei dipendenti che dei clienti, svolgono un ruolo fondamentale.

Alberto Corradini Business Unit Director di Checkpoint Systems

Alberto Corradini, Business Unit Director Checkpoint Systems Italia, riferendosi alle tre installazioni, sottolinea: “Tutti e tre questi casi sono chiari esempi di come, da un punto di vista imprenditoriale, adattarsi velocemente sia, spesso, la chiave di volta per far fronte a situazioni complesse, come quella causata dall’attuale emergenza sanitaria. Ricerca e innovazione sono e saranno ancora di più in futuro il valore aggiunto per chi opera nel comparto retail: in questo senso, Checkpoint Systems, ormai da più di 50 anni, è a fianco dei retailer per sviluppare soluzioni tecnologiche sempre più all’avanguardia e volte a migliorare non solo i profitti, ma anche a mantenere saldo il rapporto di fiducia tra consumatori finali e imprese”.