Partnership tra SumUp e Google My Business per supportare i piccoli commercianti

Partnership tra SumUp e Google My Business per supportare i piccoli commercianti

Pubblicato in News 08 Luglio 2020 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(0 Voti)

SumUp, la FinTech operante nel settore dei digital payments con mobile POS, ha ufficializzato una nuova partnership con Google diretta ad aiutare i commercianti nel fronteggiare la crisi legata al periodo del post lockdown. 

Grazie alla collaborazione tra i due player digitali, i commercianti che utilizzano Google My Business potranno aggiungere alla propria pagina commerciale su Google un link che permette ai clienti di comprare Buoni Acquisto tramite SumUp.

La nuova solution, quindi, consente sia ai clienti e sia a chi intende sostenere i piccoli commercianti di scoprire e comprare Buoni Acquisto tramite SumUp al momento della ricerca delle rispettive attività locali preferite su Google

Oltre a ciò, i clienti SumUp saranno messi in evidenza, per un breve periodo, su Google Maps tramite il banner “supporta le attività commerciali nelle vicinanze”. L’iniziativa è l’ultima di una serie di solutions lanciate recentemente da SumUp per supportare i suoi oltre 2 milioni di clienti in tutto il mondo, durante e dopo l’emergenza Coronavirus

In particolare, la nuova partnership con Google consente ai commercianti SumUp di poter disporre di uno strumento ulteriore per continuare a promuovere servizi e offerte, restando connessi con i clienti abituali e raggiungendone di nuovi. 

Marc Alexander Christ Co Founder di SumUp

Marc-Alexander Christ, Co-Founder di SumUp, dichiara: “Di fronte alle difficoltà causate dalla crisi legata al Covid-19, sono sempre più orgoglioso delle innovazioni e soluzioni che il team SumUp sta creando per aiutare i nostri commercianti in tutto il mondo. Siamo molto felici di collaborare con Google per questa iniziativa che conferma ulteriormente quanto i metodi all’avanguardia siano fondamentali per costruire una rete di sostegno per le piccole imprese e per aiutarle a continuare la propria attività in un periodo così complesso”.