Refrigerazione commerciale: Gruppo Epta riapre in sicurezza

Refrigerazione commerciale: Gruppo Epta riapre in sicurezza

Pubblicato in News 04 Maggio 2020 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(0 Voti)

Gruppo Epta, player specializzato nel settore della refrigerazione commerciale, al fine di fronteggiare l’attuale emergenza sanitaria, ha predisposto apposite misure per il contenimento della diffusione del Coronavirus. 

Gruppo Epta è stato tra i primi a chiudere i suoi quattro stabilimenti italiani dal momento che, fin da subito, ha ritenuto una vera e propria priorità rivolgere la massima attenzione sia alla salute che alla sicurezza di tutti i suoi dipendenti e, indirettamente, delle loro famiglie e della collettività. Dal 14 Aprile, è stata attivata una graduale ripartenza dei siti produttivi, mentre le Divisioni After Sales, Service e Spare Parts sono comunque rimaste sempre operative in modo da garantire il necessario supporto ai clienti. Simultaneamente, tutte le funzioni non direttamente collegate alla produzione, compreso l’headquarter milanese, hanno continuano a operare in modalità Smart Working.

Epta RIPARTENZA

Durante le settimane di chiusura degli stabilimenti, l’azienda si è trasformata e adattata: ora, è in grado di produrre e soddisfare la domanda dei clienti, garantendo, al tempo stesso, la sicurezza dei propri collaboratori, che continuano a lavorare con la consapevolezza di essere tutelati grazie sia alla profonda ristrutturazione impressa all’organizzazione del lavoro che al potenziamento delle misure di sicurezza, comprendenti anche la disponibilità dei dispositivi di protezione individuale.

Inoltre, Gruppo Epta ha deciso di contribuire in modo tangibile alla sicurezza della collettività, in particolare, donando 500mila euro all’Ospedale San Raffaele di Milano, la cui raccolta fondi è stata attivata da Anima Confindustria Meccanica, di cui Marco Nocivelli, Presidente e Amministratore Delegato di Epta, è Presidente.

Marco Nocivelli Epta

Riferendosi allo scenario attuale, Nocivelli sottolinea: “In questi mesi, sono state molteplici le situazioni di difficoltà che gli enti territoriali hanno cercato di fronteggiare al meglio, mettendo in campo tutti i mezzi a propria disposizione. Ma le risorse non sempre bastano. Per questo motivo, abbiamo deciso, guidati da un forte senso di responsabilità, di offrire il nostro sostegno a tutti quei luoghi in cui Epta è presente. Un segnale della volontà dell’azienda di restituire al territorio quanto ricevuto e mantenere un forte legame con le proprie radici, esprimendo la nostra gratitudine e facendo sentire la nostra vicinanza”.