On Line Food Delivery: Streeteat presenta Delò, il locker per la pausa pranzo comoda e sicura

On Line Food Delivery: Streeteat presenta Delò, il locker per la pausa pranzo comoda e sicura

News Lunedì, 20 Aprile 2020 12:01 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(0 Voti)

La start-up Streeteat, costituita come un aggregatore di food truck, ha lanciato Delò, il locker refrigerato che consente agli utenti, dopo averlo installato nei propri uffici, di scegliere il piatto che preferiscono, trovandolo in breve tempo nello scomparto appositamente assegnatogli. 

Nel dettaglio, è tramite App o da desktop che Delò offre la possibilità di scegliere i pasti tra i 10 offerti settimanalmente e di riceverli durante la pausa pranzo sia alla giusta temperatura che in tutta sicurezza, perfettamente in linea con le attuali normative anticontagio che, proprio nella contingente emergenza Coronavirus, si stanno sempre più consolidando come abitudini.

Difatti, i piatti sono confezionati in ATP e vengono consegnati all’utente all’interno di 1 dei 48 scomparti del locker in modo da evitare qualsiasi contatto diretto con il driver e senza comportare il passaggio a mano di denaro contante.

Delò Streeteat

La caratteristica che distingue Delò dai tradizionali servizi di Food Delivery consiste nel fatto che tale sistema è organizzato affinché possano essere consegnati, simultaneamente, fino a 48 pasti completi.

Inoltre, il locker può essere agevolmente inserito sia negli ambienti di coworking e sia nelle grandi aziende per offrire al personale non soltanto un servizio innovativo, sicuro e comodo, ma anche un’esperienza gastronomica in linea con il trend del momento.

Giuseppe Castronovo CEO e Founder di Streeteat

Giuseppe Castronovo, CEO e Founder di Streeteat, dichiara: “Delò è un progetto su cui abbiamo lavorato per più di un anno. Per noi, presentarlo oggi significa non solo offrire una nuova esperienza culinaria ai lavoratori per la loro pausa pranzo, ma anche dare una concreta soluzione a un problema che, con il rientro alla normalità, dovrà essere preso in considerazione.

Poi, Castronovo sottolinea: Non possiamo più immaginare spazi ristretti come bar e mense sovraffollati: si dovranno proporre nuove soluzioni per il pranzo per evitare assembramenti e Delò va incontro proprio a questa nuova esigenza delle aziende e non solo”.