Con la Web App Contactless Proof of Delivery di Scandit, firma digitale nelle consegne con lo smartphone

Con la Web App Contactless Proof of Delivery di Scandit, firma digitale nelle consegne con lo smartphone

Vota questo articolo
(0 Voti)

Anche nel nostro Paese, crescono i timori inerenti all’emergenza Coronavirus e sempre più persone si rifiutano di toccare il dispositivo dei corrieri per firmare e, quindi, confermare la consegna o il ritiro di un pacco. 

L’ingente traffico di ordini effettuati on line con consegna a domicilio o al piano strada, di fatto, ha aggravato la situazione sia per i retailer che per le aziende di delivery. In Italia, in osservanza a quanto stabilito dal Decreto Legge n. 18 del 20 Marzo 2020 ( “Cura Italia”), per le raccomandate, i pacchi e, in generale, tutta la posta assicurata, varrà la firma apposta dall’operatore, che dovrà comunque assicurarsi della presenza del destinatario o della persona abilitata al ritiro nel luogo indicato come indirizzo. Tutto ciò non toglie che avere un riscontro effettivo dell’avvenuta consegna rivesta un’importanza centrale per retailer e aziende di delivery.

scandit

Al fine di riattivare tale possibilità, ma senza che ciò comporti rischi per dipendenti e clienti, la società tecnologica Scandit ha utilizzato la sua tecnologia di Mobile Computer Vision e di scansione dei barcode per creare una Web App denominata Contactless Proof of Delivery, di rapida implementazione sia per i retailer che per le imprese di delivery, rendendola disponibile gratuitamente per 6 mesi e, per la precisone, fino al prossimo 30 Settembre.

I clienti possono utilizzare il rispettivo smartphone per scansionare un QR code che apre la Web App: in pratica, occorre semplicemente scansionare il codice a barre presente sul pacco e firmare sul proprio dispositivo per confermare una consegna o un ritiro. Il tutto non richiede alcun download e né di accedere a un determinato account.

Samuel Mueller CEO di Scandit

In merito, Samuel Mueller, CEO di Scandit, ha ribadito: “Quando abbiamo sentito parlare di questo problema dai nostri clienti, abbiamo creato rapidamente la Web App. Nel tentativo di renderla ampiamente disponibile il prima possibile, la offriamo gratuitamente per 6 mesi a tutte le aziende che possono beneficiarne”.

Letto 712 volte