Garantita da Selex la consegna gratuita della spesa on line

Garantita da Selex la consegna gratuita della spesa on line

Anno 2020 Mercoledì, 11 Marzo 2020 12:13 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(0 Voti)

Attraverso la propria piattaforma e-commerce CosìComodo.it, Selex Gruppo Commerciale garantirà la consegna gratuita della spesa on line nelle regioni soggette alle recenti restrizioni ministeriali fino al 3 Aprile 2020 e non solo. 

Cosìcomodo.it, il network per la spesa on line che comprende 6 insegne tra ipermercati e supermercati dislocati in diverse regioni italiane, ha provveduto ad attivare in Lombardia, Piemonte, Veneto e Campania, nelle aree in cui il servizio di consegna a casa è già stato da tempo reso operativo, la gratuità della consegna della spesa ordinata on line con minimo di importo pari a 30 euro.

UnComodoAiuto

I supermercati e gli ipermercati Emisfero, Il Gigante e Mercatò, insegne appartenenti a Selex Gruppo Commerciale, hanno appoggiato la campagna partita dai canali social del sito Cosìcomodo.it e caratterizzata dall’hashtag #UnComodoAiuto. A tale iniziativa si è aggiunta anche l’insegna Sole365, attiva con il servizio di spesa on line a Napoli. Con #UnComodoAiuto, si vuole offrire un aiuto concreto, senza restrizioni di fasce di età o di nuclei familiari in un momento di marcata necessità.

Maniele Tasca, Direttore Generale di Selex Gruppo Commerciale, ha così commentato, riferendosi direttamente all’emergenza sanitaria relativa al Coronavirus: “La situazione che stiamo vivendo non è semplice, ma tutti i nostri soci stanno lavorando per garantire un servizio puntuale e la stessa qualità di sempre. Nelle ultime due settimane, i volumi dell’e-commerce sono triplicati e la saturazione in tutte le fasce di consegna, non solo delle aree più colpite dall’emergenza, ci ha indotto ad aumentare sia il personale dedicato che la capacità di preparazione e di consegna delle spese.

Poi, Tasca ha aggiunto: Recapitare gratuitamente la spesa sulla porta di casa di quanti stanno vivendo una situazione di disagio ci è parsa un’azione doverosa per un Gruppo come il nostro, costituito da imprenditori profondamente legati ai territori nei quali operano”.

Letto 773 volte