Logistica green: Lidl adotta camion a biometano per il trasporto delle merci

Logistica green: Lidl adotta camion a biometano per il trasporto delle merci

Anno 2020 Lunedì, 27 Gennaio 2020 11:16 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lidl ha presentato i 5 nuovi automezzi della propria flotta alimentati a gas biometano. Nello specifico, si tratta di una vera e innovativa case history dal momento che, in Italia, è la prima volta che un player della GDO, nell’ambito della propria supply chain, opera una simile scelta orientata alla sostenibilità ambientale. 

Presso l’hub logistico Lidl di Somaglia, in provincia di Lodi, sono state illustrate alla stampa le caratteristiche dei nuovi camion Iveco Stralis NP 460CV CNG: realizzati in collaborazione con Iveco, LC3 Trasporti ed Edison, i nuovi componenti della flotta Lidl sono alimentati a biometano, combustibile rinnovabile e, allo stesso tempo, sostenibile per quanto attiene ai livelli di CO2 emessi dal tubo di scappamento dei tali automezzi.

In particolare, le emissioni di CO2 di tali automezzi si evidenziano significativamente inferiori rispetto alle altre tipologie di combustibile. La scelta di Lidl è stata resa possibile grazie alle tecnologie strutturate da Iveco, player nella produzione di veicoli commerciali e industriali. I 5 mezzi alimentati a biometano opereranno nelle zone limitrofe al centro logistico di Somaglia, una delle dieci piattaforme logistiche di Lidl dislocate sul territorio italiano.

LIDL logistica green

Pietro Rocchi, Amministratore Delegato Vendite e Logistica di Lidl Italia, ha così sottolineato l’impegno dell’insegna retail a favore della logistica green: “Siamo molto orgogliosi di essere la prima azienda retail italiana a impiegare i nuovissimi mezzi alimentati a biometano, un combustibile che promuove un modello economico fondato su sostenibilità e circolarità delle risorse. Come obiettivo di lungo periodo, vogliamo gradualmente passare da un trasporto principalmente basato su combustibili fossili, a combustibili alternativi ad emissioni ridotte di CO2, come il biometano e il gas naturale liquido (LNG), che già impieghiamo con una nutrita flotta di mezzi”.

Poi, Rocchi ha aggiunto: “Il percorso di Lidl per una logistica più sostenibile è cominciato nel 2015, quando abbiamo presentato i primi camion alimentati a LNG. Da quel momento abbiamo raggiunto risultati molto positivi: nonostante la crescita costante della nostra attività e l’apertura in media di circa 40 nuovi punti vendita all’anno, siamo riusciti a ridurre le emissioni di CO2 del 5,2%. Parliamo di 620mila tonnellate di emissioni evitate. Ringrazio i nostri partner in questa iniziativa: LC3, Iveco ed Edison: grandi aziende, ognuna leader nel proprio settore, con le quali condividiamo valori e impegno per la sostenibilità”.

Letto 671 volte