Lanciato da Partitalia il dispositivo wearable per il distanziamento sociale “Close-to-me”

Lanciato da Partitalia il dispositivo wearable per il distanziamento sociale “Close-to-me” In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Partitalia, player italiano operante nel settore ICT e specializzato in smart card, tag e lettori RFID, in collaborazione con SensorID, ha lanciato “Close-to-me”, il primo wearable device per il distanziamento sociale negli ambienti di lavoro. 

Nel dettaglio, “Close-to-me”, indossato da 2 o più persone presenti all’interno della stessa stanza, garantisce il distanziamento di sicurezza imposto dall’emergenza sanitaria in corso. Alla ripartenza delle attività produttive dopo il lockdown, il dispositivo “Close-to-me” costituisce la solution semplice e flessibile per risolvere il problema del distanziamento sociale, in adeguamento alle recenti e note disposizioni emanate dal Governo italiano contenenti misure urgenti in materia sia di contenimento che di gestione della grave pandemia in corso.

Basato sulla tecnologia a radiofrequenza, “Close-to-me” crea una bolla radio, a bassa frequenza e non invasiva, intorno alla persona e, nel momento in cui non viene rispettata la distanza, intervengono sia un alert acustico che una vibrazione. In particolare, la solution sfrutta la tecnologia bluetooth ed è in grado sia di effettuare uno scanning degli altri dispositivi presenti nelle vicinanze che di memorizzare quelli che si sono avvicinati a oltre la distanza prestabilita.

Close to me il wearable per il distanziamento sociale

La memoria del wearable device viene riempita con gli identificativi degli altri dispositivi e ne registra l’orario in modo da ricostruire la storico dei contatti che il lavoratore ha avuto in un determinato arco temporale. Tali dati, in seguito, possono essere scaricati tramite un’App per smartphone. Per quanto attiene alla privacy, “Close-to-me” segue gli stessi principi dell’App appena autorizzata dal Governo italiano per il tracciamento dei contagi da Coronavirus e, quindi, non traccia la posizione delle persone all’interno del plant, garantendo, in questo modo, il rispetto della privacy delle persone.

In più, è tramite semplici implementazioni che il device stesso può essere utilizzato per il controllo degli accessi, per la rilevazione delle presenze e per il pagamento della mensa aziendale.

Articoli correlati (da tag)