Report 2019 idealo sull’e-commerce italiano: trend in ascesa e consumatori che si informano on line

Report 2019 idealo sull’e-commerce italiano: trend in ascesa e consumatori che si informano on line In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Con cadenza annuale, idealo, il portale internazionale di comparazione prezzi, esamina il comportamento d’acquisto on line dei nostri connazionali che ricorrono al confronto prezzi. 

I dati dell’indagine 2019 condotta da Bilendi per conto di idealo consentono di elaborare statistiche sui prodotti maggiormente acquistati sul web, dall’elettronica di consumo al fashion, ricavando significative indicazioni sui profili demografici degli utenti sul versante delle abitudini di acquisto digitale, anche in relazione ai fenomeni digitali di massa degli ultimi anni come, per esempio, il Black Friday o l’Amazon Prime Day. I dati evidenziano come l’80% degli acquirenti digitali italiani effettui, mediamente, almeno 1 acquisto on line al mese. Stando al report, i consumatori digitali italiani possono essere suddivisi in intensivi (20%, con almeno 1 acquisto alla settimana), abituali (80%, con almeno 1 acquisto al mese) e, infine, sporadici (20%, non oltre 1 acquisto ogni trimestre o meno).

Couple sitting at table making online purchase using credit card

Di fatto, questa suddivisione illustra come il nostro digital market sia dominato dagli acquirenti abituali: infatti, 1 e-consumer su 2 acquista on line almeno 1 volta al mese, se non addirittura di più. In tutti i Paesi in cui è presente idealo, esclusa la Francia, la maggioranza delle ricerche on line viene effettuata da uomini e, per quanto attiene all’Italia, il loro peso si attesta al 61,7% mentre quello delle donne è pari al 38,3%. Per quanto riguarda le fasce di età, sono i consumatori tra i 35 e i 44 anni a essere predominanti e rappresentano il 26,8% del totale, seguiti dai 25-34enni (23,4%) e, infine, dai 45-54enni (21,5%). In Germania, Francia e Austria, invece, la percentuale più alta è quella dei 25-34enni.

e commerce Italia

L’analisi targata idealo evidenzia come il 95% degli e-consumer italiani sia solito consultare test o guide all’acquisto, mentre il 92% legge recensioni e opinioni di altri utenti. Il 69% si mostra più disposto ad acquistare un prodotto se è disponibile la consegna presso un punto di ritiro, mentre il 63% è più propenso ad acquistare presso uno store on line meno conosciuto se ciò offre la possibilità di risparmiare.

Nello scenario e-commerce italiano, inoltre, sono l’elettronica di consumo e il fashion a imporsi come i settori trainanti: infatti, il sondaggio commissionato da idealo rivela che elettronica (74,9%), moda e accessori (64,4%), con le sneakers in particolare (57,5%), sono le categorie merceologiche più cercate on line dagli italiani. A seguire, la classifica idealo indica i prodotti per la bellezza e i profumi (46,9%), i videogiochi e i giocattoli (45,1%) e, infine, articoli per lo sport (38,3%). Da non trascurare la rilevanza assunta dalle ricerche di prodotti per l’arredamento (32,2%) e da quelle quelli per gli animali (28,1%).

Fabio Plebani Italy Country Manager di idealo

Fabio Plebani, Italy Country Manager di idealo, commenta: “Come abbiamo potuto vedere, l’e-commerce nel nostro Paese è una pratica in continua crescita ed evoluzione, pur mantenendo alcuni punti saldi come il fatto che, spesso, è l’uomo a effettuare il maggior numero di ricerche, in particolar modo, per tutto ciò che concerne l’elettronica di consumo, l’abbigliamento sportivo o gli articoli per la casa e il giardinaggio”.

Poi, Plebani aggiunge: “Per dare comunque un ulteriore incentivo al commercio digitale e, in particolare, supportare gli e-shop italiani, piccoli e medi, quest’anno, per la prima volta, abbiamo organizzato una due giorni di sconti on line, gli idealo days (30 e 31 Marzo). La nostra idea è stata quella di voler offrire un’alternativa tutta italiana al Black Friday o all’Amazon Prime Day (per esempio) che potesse, da un lato, sostenere l’economia del nostro territorio, ma anche i consumatori digitali italiani a risparmiare con sconti a partire dal -10%. In questo momento così delicato, infatti, nel quale l’economia italiana è come non mai in crisi a causa delle conseguenze del Coronavirus, abbiamo voluto aiutare gli e-shop nel continuare a fare ciò che sanno meglio fare: vendere”.

Articoli correlati (da tag)