//
           

 

​Farmaè: l’e-commerce come risposta all’emergenza Coronavirus

​Farmaè: l’e-commerce come risposta all’emergenza Coronavirus In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Nell’attuale scenario, l’e-commerce conferma il suo ruolo come strumento al servizio dei cittadini/consumatori anche per fronteggiare l’emergenza sanitaria relativa al Coronavirus. 

Farmaè, player italiano operante nell’e-retailing di prodotti per la salute e per il benessere, ha registrato, dallo scorso Febbraio ad oggi, circa 40mila nuovi clienti sulla propria piattaforma Farmae.it, riportando un incremento pari a quasi il +100% rispetto ai 20mila clienti dell’analogo periodo del 2019. Inoltre, nel medesimo arco temporale, è stata riscontrata una crescita dei volumi delle transazioni sulla piattaforma del +100% rispetto al 2019.

L’aumento della quota relativa ai nuovi clienti e alle nuove transazioni, in parte, è da ricondurre all’emergenza sanitaria attinente al Covid-19 e che ha indotto un numero maggiore di utenti a rivolgersi al canale on line per l’acquisto di prodotti.

All’interno del particolare e problematico contesto contingente, pertanto, l’e-commerce rappresenta un servizio di indubbia utilità, dal momento che permette di assicurare prodotti necessari al pubblico riducendo sia i contatti interpersonali che, di conseguenza, le possibilità di contagio e ciò anche alla luce delle ultime restrizioni imposte dal Governo italiano per far fronte al diffondersi della pandemia.

Ed è al fine di supportare il Paese in questo particolare momento di crisi che Farmaè ha intrapreso diverse iniziative di responsabilità sociale, quali la donazione di 1 respiratore polmonare e 1 sonda BladderScan all’Ospedale Versilia di Lucca e la fornitura gratuita di uno stock di mascherine protettive sia al corpo di polizia municipale di Vecchiano (PI) che alla propria sede aziendale ubicata a Viareggio della Misericordia.

Riccardo Iacometti Founder e CEO di Farmaè

Riccardo Iacometti, Founder e CEO di Farmaè, dichiara: “Il Paese sta vivendo una crisi sanitaria senza precedenti e i dati registrati sulla nostra piattaforma testimoniano chiaramente quanto l’on line si stia rivelando la risposta alle continue richieste d’acquisto degli italiani in queste settimane”.

Poi, Iacometti sottolinea: “Abbiamo prontamente lavorato per potenziare e implementare ulteriormente la nostra operatività, sia digitale che logistica, per dare una risposta concreta, puntuale ed efficiente a tutti gli utenti. Inoltre, non secondario, abbiamo ritenuto doveroso contribuire, con forte senso di responsabilità, a supportare il nostro territorio e situazioni di bisogno con iniziative e progetti dedicati”.

Articoli correlati (da tag)