//
           

 

Lanciata Moderna 2020, la company che rende più tecnologico il retail

Lanciata Moderna 2020, la company che rende più tecnologico il retail In evidenza

Vota questo articolo
(1 Vota)

Nata da Moderna S.p.a., è stata lanciata Moderna 2020, la nuova società diretta da Nicola Mastromartino e che mira a sviluppare progetti innovativi rivolti a rispondere alle crescenti esigenze dei clienti del retail. 

Socia di Gruppo VéGé, la mission della nuova impresa consiste nel conciliare tradizione e innovazione, in modo da garantire qualità, competenza e convenienza sia con un approccio ancora più tecnologico che con una maggiore apertura alle nuove categorie emergenti nel comparto retail: biologico, vegano, etnico e salutistico.

Al momento, presente nelle regioni Campania, Basilicata e Calabria, la rete comprende un totale pari a 160 store, con una metratura compresa tra i 250 e i 5.000 metri quadri, suddivisi tra le insegne eté e Dimeglio che, in tempi brevi, verranno affiancate dai due nuovi format convenience Xsempre e Superdis.

Oltre al format classico, ideale per il consumatore che cerca prodotti di qualità riservando una particolare attenzione al prezzo, i punti vendita si caratterizzeranno anche per la versione “gourmet” rivolta ai consumatori che desiderano vivere la propria shopping experience in un’atmosfera, allo stesso tempo, calda e rilassante, acquistando prodotti selezionati e di alta qualità, quindi, ma senza rinunciare alla convenienza e usufruendo di un elevato livello di servizio. Moderna 2020 subentrerà in tutte le attività a Moderna S.p.a., garantendo una totale continuità sia verso il cliente che nei confronti dei partner e dei fornitori.

Nicola Mastromartino, Amministratore Unico di Moderna 2020 (nella foto), dichiara: “La polarizzazione della domanda tra premium e convenience ci ha spinto a creare questa nuova realtà che guarda al futuro ed è in grado di soddisfare il bisogno di una clientela sempre più esigente e alla ricerca del prodotto particolare. Il cliente che, ogni giorno, entrerà nel nostro punto vendita avrà l’accoglienza di sempre con il supporto tecnologico più avanzato che gli permetterà di avere una shopping experience completa”.