//
           

 

Da Panasonic, il white paper “Time To Do More” per aiutare i buyer IT nella scelta dei device mobili

Da Panasonic, il white paper “Time To Do More” per aiutare i buyer IT nella scelta dei device mobili In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Per aiutare i buyer IT nella scelta di dispositivi mobili in grado di ottimizzare sia l’efficacia che l’efficienza della forza lavoro operante sul campo, Panasonic ha pubblicato on line il white paper “Time To Do More”. 

Jan Kämpfer, General Manager of Marketing Mobile Solutions Business Division di Panasonic Europe, sottolinea: “Quando si tratta di lavoro mobile, un device non può adattarsi a tutti. Esistono una moltitudine di lavoratori sul campo che svolgono un gran numero di compiti in condizioni ambientali diverse e sfidanti. La chiave per aiutare i lavoratori a trovare il tempo per fare di più è realizzare dei dispositivi che si adattino alle loro necessità, con un design ergonomico e funzionale per aiutarli a raggiungere il loro obiettivo più velocemente”.

Panasonic Time to do more 2

Nel dettaglio, il white paper “Time To Do More” identifica gli elementi fondamentali che i buyer dovrebbero considerare per individuare le migliori solutions delle quali la loro forza lavoro hanno realmente bisogno e che potrebbe aiutarla a trovare il tempo idoneo per fare di più. Tra gli elementi principali, il white paper indica l’affidabilità, le applicazioni integrate, gli schermi visibili alla luce del sole e, infine, il design ergonomico: si tratta di veri e propri viatici rivolti all’innalzamento dei livelli di performance. Oltre a ciò, la pubblicazione targata Panasonic fornisce anche esempi pratici e attinenti al come numerose imprese europee operanti in comparti diversi stiano utilizzando i device mobili rugged per ottimizzare l’efficienza e la produttività.

Jan Kämpfer General Manager of Marketing Mobile Solutions Business Division di Panasonic Europe

Riferendosi ai contenuti del white paper, Kämpfer dichiara: “Questo documento aiuterà i buyer di dispositivi mobili a concentrarsi su ergonomia, design, funzionalità e supporto, in modo da poter fornire loro un device che possa operare in armonia con la loro forza lavoro. Un dispositivo che sia intuitivo, veloce, efficace, duraturo e che faccia risparmiare tempo ai lavoratori per concentrarsi sulle cose davvero importanti. Più tempo per pensare, per innovare, imparare, insegnare e più tempo per creare o, semplicemente, per passare del tempo con famiglia e amici”.