Drive to Store: On2Off lancia Coupon 4.0 per la tracciabilità delle visite presso i punti vendita

Drive to Store: On2Off lancia Coupon 4.0 per la tracciabilità delle visite presso i punti vendita In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

La start-up On2Off ha lanciato Coupon 4.0, un innovativo strumento che consente di tracciare le vendite presso i punti vendita tramite la raccolta dei dati e favorendo la pubblicità Drive to Store. 

Diversamente dagli altri coupon digitali già presenti nel mercato, quello creato da On2Off non si limita alla digitalizzazione di un codice a barre o a un QR-code, ma va attivato presso lo store in modo da generare un dato di acquisto che la piattaforma digitale attribuisce in real time alla pubblicità. Così facendo, Coupon 4.0 offre la possibilità non soltanto di sapere in quale negozio e quando è avvenuta una determinata vendita, ma anche di individuare qual è il canale on line che l’ha generata (come nel caso, per esempio, di un post sui social o di un banner inserito on line).

Da diverso tempo, il coupon rappresenta, per molti consumatori, un importante strumento di risparmio e, per i brand, funge da efficace leva commerciale. Stando ai dati recentemente diffusi da Statista e da Orian Research, entro la fine di quest’anno, i coupon digitali utilizzati saranno 31 miliardi e tale cifra è destinata a crescere, entro il 2025, in misura pari al +56%.

In particolare, il sito PiuCodiciSconto.com rivela che, nel 2018, ben 6 milioni di italiani hanno ricercato un coupon digitale, in aumento del +52% rispetto all’anno precedente. Inoltre, altri dati dimostrano che molti consumatori, grazie a un coupon, sono disposti a cambiare le scelte di acquisto o sono più stimolati a visitare uno store. Ed è in un contesto così ampio di opportunità che On2Off ha deciso di puntare su Coupon 4.0 come chiave vincente in tale mercato.

Giuseppe Vetro, Founder di On2Off (nella foto), ha così commentato: “Il nostro Coupon 4.0 aggiunge a uno strumento commerciale tra i più conosciuti due funzionalità: tracciabilità e attribuzione, permettendo così di ottimizzare il planning pubblicitario. Se, finora, questa è stata una prerogativa delle campagne a performance per gli e-commerce, il nostro obiettivo è dare alle catene retail la stessa opportunità”.

Slide background

PUBLISHING

4.0

MEDIA

experience