A PayExpo 2019, Axerve lancia nuove soluzioni per rendere agevoli i digital payments

A PayExpo 2019, Axerve lancia nuove soluzioni per rendere agevoli i digital payments In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

In occasione dell’evento londinese PayExpo, l’hub dei pagamenti Axerve lancia nuove soluzioni omnicanale per semplificare i pagamenti digitali.

Nel dettaglio, Axerve propone un ecosistema di solutions declinabili in differenti mercati e che, sviluppando dinamiche di cross-selling omnicanale, permette ai merchant di ottenere un alto livello di personalizzazione in modo da cogliere le opportunità generate dai sistemi di pagamento alternativi generano se offerti con una logica omnichannel. In uno scenario globale sempre più connesso, cambiano sia le esigenze che i comportamenti degli utenti, i quali si aspettano una shopping experience in grado di adattarsi alle loro specifiche necessità, definendo nuove dinamiche anche nell’ambito dei pagamenti che, oggi, assumono un ruolo sempre più strategico nel rapporto tra il merchant e il cliente finale. Oltre a ciò, le evoluzioni normative (in particolare, la PSD2) hanno determinato l’implementazione di procedure dirette non soltanto a garantire la sicurezza della transazione, ma anche a ridurre il numero delle frodi come la Strong Customer Authentication.

Si tratta di procedure che possono disincentivare il cliente finale a concludere l’acquisto: egli, infatti, si aspetta un’esperienza d’acquisto piacevole e non impegnativa. Ed è a tale proposito che la progettualità di Axerve interviene per semplificare i passaggi tecnici, rendendo fluida e, allo stesso tempo, piacevole l’esperienza per il consumatore finale, mettendo in campo soluzioni atte ad agevolare l’accettazione dei pagamenti con il duplice obiettivo di creare tutte le condizioni necessarie ad abbattere i tassi di abbandono del carrello e di aumentare le possibilità di vendita.

Alessandro Bocca, General Manager di Axerve, dichiara: “Il consumatore di oggi è abituato a relazionarsi con i merchant e a ricercare prodotti e servizi in una modalità che è già omnicanale. Lo stesso processo di acquisto difficilmente inizia e si chiude su un unico canale. Il consumatore effettua la ricerca di informazioni e conclude la sua esperienza di acquisto in una modalità spazio-tempo differente dal passato. Il punto di vendita, oggi, è un insieme di luoghi ed esperienze trasversali che il cliente sperimenta durante tutto il suo processo di decisione e di acquisto finale”.

“In questo scenario”, aggiunge Bocca, “i sistemi di pagamento assumono un ruolo chiave e non sono più soltanto delle commodity o un modo per trasferire denaro ma un vero e proprio fattore distintivo. Solo lo sviluppo di dinamiche di cross-selling omnicanale può rendere il consumatore di oggi appagato tramite un’esperienza d’acquisto personalizzata e tagliata sulle proprie esigenze ed aspettative”.

Slide background

PUBLISHING

4.0

MEDIA

experience