Stefano Pareglio entra nel Team Sustainability di Deloitte Italia

Stefano Pareglio entra nel Team Sustainability di Deloitte Italia

Pubblicato in Imprese 27 Settembre 2021

Deloitte ha rafforzato il Team Sustainability di Deloitte Italia con l’arrivo di Stefano Pareglio, al quale viene affidato l’incarico di Independent Senior Advisor sui temi della decarbonizzazione, della transizione ecologica e della circolarità.  

Il Team Sustainability Italia annovera oltre 100 professionisti interamente dedicati ai servizi di sostenibilità, cambiamento climatico, transizione, HSE ed energia, coordinati da Franco Amelio.  

Stefano Pareglio è Professore Associato presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove insegna Economia Politica, Finanza Matematica ed Economia dell’Ambiente e delle Fonti Energetiche. Pareglio, oltre ad aver partecipato a oltre 80 progetti di ricerca nazionali e internazionali in materie economiche, econometriche e gestionali, è autore di più di 130 pubblicazioni scientifiche. 

Attualmente, Pareglio dirige il programma di ricerca Firms and Cities Transition towards Sustainability della Fondazione Eni Enrico Mattei, è Presidente eletto di Fondazione Utilitatis ed è Senior Advisor di Utilitalia. Con l’ingresso di Stefano Pareglio, verranno individuate e sviluppate nuove soluzioni in materia sia di cambiamento climatico che di economia circolare e verranno potenziati i servizi già offerti da Deloitte.  

Stefano DellOrto Amministratore Delegato di Deloitte Italia

Stefano Dell’Orto, Amministratore Delegato di Deloitte Italia, dichiara: “Grazie alla competenza e all’esperienza di Stefano Pareglio, Deloitte intende consolidare la propria leadership di mercato e accrescere l’offerta di servizi specialistici in materia ESG, rivolgendosi sia alle imprese che alle istituzioni, consapevole che una matura attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale rappresenta una potente leva di crescita economica e coesione sociale”. 

A sua volta, Stefano Pareglio sottolinea: “Conosco da anni il lavoro di Deloitte sui temi della sostenibilità e ho sempre apprezzato la qualità dei servizi offerti a istituzioni e imprese. La crescita di attenzione per le tematiche ESG impone un approccio coerente con i fabbisogni espressi dal mercato, ma anche rigoroso e scientificamente fondato. Saranno anni di forte domanda in cui sviluppare e innovare i servizi, accompagnando e persino educando, in qualche frangente, i clienti”. 

Poi, Pareglio aggiunge: “Sarà necessario, infine, formare una nuova generazione di consulenti, solidi sotto il profilo tecnico e direi emotivamente connessi con le tematiche della sostenibilità che, in sé, richiedono un’effettiva condivisione e uno sguardo sempre rivolto alla dimensione internazionale ed europea”.