P3 Logistic Parks affronta le sfide del 2021 con un tasso di occupancy pari al 98%

P3 Logistic Parks affronta le sfide del 2021 con un tasso di occupancy pari al 98%

Vota questo articolo
(0 Voti)

P3 Logistic Parks, investitore a lungo termine operante nella gestione e nello sviluppo di immobili logistici in Europa, ha chiuso il 2020 con un tasso di occupancy pari al 98%.  

Malgrado il 2020 sia stato un anno complesso in quanto contrassegnato da un contesto senza precedenti a causa della grave emergenza sanitaria, sia la flessibilità che l’adattamento di P3 Logistic Parks alle esigenze dei clienti hanno consentito all’azienda di finalizzare importanti contratti con brand di primaria importanza. In particolare, è In Italia che P3 ha aumentato la superficie locabile, raggiungendo un + 67% rispetto al 2019 e passando da un portafoglio di 260.000 metri quadri a 450.000 con il completamento del progetto BLQ1 “chiavi in mano” per Amazon a Castelguglielmo (RO). 

Attualmente, il portfolio di immobili esistenti in Italia evidenzia la quasi full occupancy, con gli ultimi 6.000 metri quadri ancora disponibili all’interno del parco logistico di P3 Brignano: il complesso logistico annovera i più elevati standard di eccellenza grazie ad un’altezza sottotrave di 10,5 metri, alle dotazioni impiantistiche fortemente performanti e alle caratteristiche funzionali in grado di adattarsi alle esigenze dei clienti, come le vaste aree di manovra esterne, l’illuminazione naturale e la modularità. 

La pipeline in corso prevede un totale di 200.000 metri quadri di potenziali progetti “chiavi in mano”, con un focus particolare su Bologna e Roma, aree dove è prevista la possibilità di sviluppare fino a 100.000 metri quadri di nuovi immobili logistici. Oltre a ciò, l’azienda inoltre è impegnata nella costante ricerca di nuovi siti idonei allo sviluppo per realizzare magazzini BTS sulla base delle necessità dei clienti. 

Al tempo stesso, P3 Logistic Parks sta valutando la fattibilità di ulteriori potenziali progetti in aree strategiche e di snodo. Durante gli ultimi 12 mesi, P3 Logistic Parks è cresciuta rapidamente, chiudendo a oltre 2 miliardi di euro di acquisizioni e accrescendo la superficie lorda affittabile (GLA) in misura pari al +48%, a oltre 6,5 milioni di metri quadri. 

Andrea Amoretti P3 Logistic Parks

Andrea Amoretti, Managing Director di P3 Logistic Parks Italy, dichiara: “Il 2020 è stato un anno ricco di sfide, che il team di P3 Italia ha superato grazie al suo impegno e alla flessibilità dimostrata nell’accogliere puntualmente le richieste degli operatori logistici. Abbiamo ottenuto importanti risultati e gli ottimi dati sull’occupancy lo confermano. Siamo certi che il 2021 sarà un anno molto positivo, sia per il settore che per i nostri clienti, con i quali continueremo a collaborare per garantire un servizio di eccellenza”.  

Jean Luc Saporito P3 Logistic Parks

Jean-Luc Saporito, Chief Development Officer di P3 Logistic Parks, sottolinea: “Nonostante le circostanze attuali, la logistica europea sta vivendo un buon momento, potenziata da settori chiave come l’e-commerce, fondamentale nella pandemia. Il nostro obiettivo rimane quello di continuare a crescere offrendo un servizio di alto livello, che senza dubbio manterremo nel 2021”.