Alberto Frausin nominato Presidente di Federdistribuzione

Alberto Frausin nominato Presidente di Federdistribuzione

Pubblicato in Imprese 20 Marzo 2021

L’Assemblea annuale delle aziende associate a Federdistribuzione ha eletto Alberto Frausin nuovo Presidente della Federazione.  

Nella carica presidenziale, Frausin succede a Claudio Gradara, al quale tutti gli associati hanno rivolto, oltre ai ringraziamenti per il lavoro svolto durante il suo mandato, anche il profondo riconoscimento per aver guidato la Federdistribuzione nel difficile scenario dell’emergenza pandemica che ha caratterizzato l’ultimo anno.  

Alberto Frausin, milanese, classe 1957, è laureato in Economia e Commercio presso l’Università Luigi Bocconi di Milano e ha alle spalle una lunga e qualificata esperienza nelle aziende del largo consumo, sia in Italia che all’estero, oltre ad aver ricoperto diversi ruoli in ambito associativo. Il percorso professionale di Frausin annovera esperienze in Kraft, Johnson Wax e Ferrero, aziende presso le quali ha occupato molteplici posizioni in area vendite e marketing.

In seguito, il manager ha assunto responsabilità nella Direzione Generale di Manetti & Roberts e, dopo aver ricoperto la carica di CEO, prima, di Zambon e, poi, di Galbani, nell’Ottobre 2007, è stato nominato Amministratore Delegato di Carlsberg Italia. In quest’ultimo ruolo, Frausin ha assunto la carica di Presidente di AssoBirra (dal 2011 al 2017) e di Presidente di GS1 Italy (dal 2017 al 2019). Dal 2019, è membro del Fondo FSI in qualità di Industrial Partner.

Federdistribuzione

Alberto Frausin, appena ricevuta la nomina a nuovo Presidente di Federdistribuzione, ha dichiarato: “Sono molto onorato per la fiducia che mi è stata concessa. Raccolgo il testimone alla presidenza di Federdistribuzione in un momento storico ancora molto delicato per il settore del commercio e per il Paese. Abbiamo davanti la necessità di proseguire in un’azione concreta che aiuti le nostre aziende a guardare oltre la lunga emergenza che stanno attraversando e si proietti sulle sfide che ci attendono nell’immediato futuro, come la transizione digitale e quella verso un modello di sviluppo sostenibile”.

Poi, Frausin ha sottolineato: “L’emergenza ha evidenziato in maniera inequivocabile il ruolo centrale che ricopre il nostro settore all’interno del Sistema Paese: dobbiamo perseverare nel portare al centro del dibattito pubblico e istituzionale le istanze e i temi rilevanti che ci mettano nelle condizioni di continuare a creare opportunità di sviluppo a vantaggio del tessuto economico e sociale del nostro Paese”.