PAF: dal click al piatto in appena 2 minuti

PAF: dal click al piatto in appena 2 minuti

Pubblicato in Imprese 16 Febbraio 2021 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(0 Voti)

PAF, il nuovo brand del Gruppo Fini, ha presentato un’innovativa linea di pasta fresca ripiena dalle qualità tecniche e organolettiche di valore e livello elevati: oltre alle particolari caratteristiche del prodotto food in sé, spiccano delle inedite novità sul versante del packaging e del digital.  

In primis, il packaging gioca sulle trasparenze e su tre colori pastello diversi, uno per ogni referenza, in modo da creare una palette cromatica di impatto, una novità assoluta sugli scaffali della pasta fresca diretta a colpire e, quindi, ad attrarre l’attenzione del consumatore.  

Oltre a ciò, si presenta come innovativo anche il modo di comunicare e di interagire con il consumatore. L’esperienza che nasce dal trend degli ultimi mesi indica che diversi nuovi target di consumatori si sono cimentati ai fornelli proprio in questo periodo.

In particolare, se il consumo fuori casa è compromesso o ridotto a causa sia dello smart working che della limitazione di orari, gli under 40 non rinunciano a preparare e a consumare piatti gustosi, facili e veloci da cucinare, sempre più spesso, aiutandosi con Internet, che abbonda, ormai, di tutorial, video-ricette e live streaming ad hoc.

cuciniamo insieme con PAF

In tale ambito, PAF si dimostra innovativo anche nella comunicazione, riportando sul pack un apposito QR code attraverso il quale si accede a una vera e propria digital kitchen del brand, un portale con ricette dedicate e realizzate in collaborazione esclusiva con Al.ta Cucina, la mediatech food company che annovera la più importante e attiva community di amanti del food in Italia.