Nominato Cavaliere del Lavoro Marco Nocivelli, Presidente e Amministratore Delegato di Epta

Nominato Cavaliere del Lavoro Marco Nocivelli, Presidente e Amministratore Delegato di Epta

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro a Marco Nocivelli, Presidente e Amministratore Delegato di Epta, gruppo multinazionale specializzato nel comparto della refrigerazione commerciale

Nocivelli figura tra i 25 imprenditori insigniti di tale riconoscimento. Istituito nel 1901, il Cavalierato del Lavoro viene assegnato, con cadenza annuale e in occasione della Festa della Repubblica, a figure di spicco che si siano particolarmente distinte nei settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, dell’artigianato e dell’attività creditizia e assicurativa.

I requisiti previsti consistono nell’aver operato nel rispettivo settore di appartenenza in via continuativa e per almeno 20 anni svolgendo un ruolo di leadership e aver contribuito in modo considerevole, attraverso l’attività d’impresa, alla crescita economica, allo sviluppo sociale e all’innovazione.

Marco Nocivelli ha così commentato il prestigioso riconoscimento: “È un grande onore essere nominato Cavaliere del Lavoro. Un riconoscimento che premia anche l’impegno e la determinazione di tutti i collaboratori del Gruppo, che sono il vero motore della crescita di Epta in Italia e nel mondo”.

Inoltre, Nocivelli ha aggiunto: “Non un traguardo raggiunto, ma un nuovo punto di partenza verso il miglioramento continuo, sempre pronti ad affrontare con fiducia le sfide del mercato e a fare la nostra parte per promuovere lo sviluppo locale e accrescere il benessere delle comunità, che ha una valenza ancora più importante in questo momento di ripresa del Paese”.

Infine, il top manager ha sottolineato: “A livello personale, mi sento investito da una grande responsabilità in quanto ritengo che l’imprenditore sia chiamato a essere un esempio virtuoso per la società in termini di integrità, trasparenza ed etica”.