//
           

 

Nuovo Direttore Risorse Umane in Microsoft Italia: è Angela Paparone

Nuovo Direttore Risorse Umane in Microsoft Italia: è Angela Paparone

Vota questo articolo
(0 Voti)

Microsoft Italia ha nominato Angela Paparone nuovo Direttore Risorse Umane. 

Nell’ambito del suo nuovo ruolo, la manager, che riporterà direttamente a Monica Rancati (Direttore Risorse Umane Western Europe), continuerà a promuovere nuove modalità di lavoro ancora più digitali e, allo stesso tempo, flessibili, in modo da valorizzare i talenti e creare un ambiente di lavoro inclusivo rivolto a premiare la diversità, per supportare la crescita dell’azienda stessa e del Paese.

Insieme al Leadership Team, Paparone si occuperà dell’attivazione di percorsi di sviluppo per tutti i dipendenti Microsoft, focalizzandosi su iniziative di learning, oltre che sulle attività di recruiting e di gestione delle Human Resources con l’obiettivo di creare team dinamici in grado di soddisfare le esigenze dei clienti nel loro percorso di digital transformation.

Paparone, approdata in Microsoft più di 15 anni fa in qualità di Senior HR Manager, nel corso degli ultimi 4 anni, ha fatto parte del team HR Western Europe, rafforzando le differenti aree di business e trasmettendo efficacemente i valori targati Microsoft.

Angela Paparone Microsoft Italia

Appena ricevuta la nomina, Angela Paparone ha dichiarato: “Sono entusiasta di cogliere questa nuova sfida e di continuare anche nel mio Paese ad aiutare le persone nel proprio percorso di crescita professionale, contribuendo a rendere Microsoft un luogo sempre più inclusivo, in cui le persone possano esprimere al meglio il proprio potenziale”.

Poi, ha aggiunto: “Mi auguro di poter mettere a disposizione del team italiano l’esperienza che ho acquisito a livello internazionale nel corso di questi anni. In stretta collaborazione con i colleghi europei, ci impegniamo, da sempre, a mettere i nostri talenti al centro e aiutarli a sviluppare quelle competenze necessarie per affrontare un mondo del lavoro in costante evoluzione”.