Netgear lancia Arlo Pro 2, la nuova versione della videocamera di sorveglianza senza fili

Netgear lancia Arlo Pro 2, la nuova versione della videocamera di sorveglianza senza fili

Anno 2018 Venerdì, 05 Gennaio 2018 16:52 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
Vota questo articolo
(0 Voti)

Netgear, fornitore di soluzioni di networking domestiche e per piccole e medie imprese, ha lanciato nel mercato italiano la nuova versione della videocamera di sorveglianza Arlo Pro.

La nuova videocamera di sorveglianza senza fili Arlo Pro 2 mantiene tutte le caratteristiche che hanno reso Arlo Pro la videocamera di sicurezza più venduta al mondo, con l’aggiunta di nuove e migliorate funzionalità appositamente progettate per le esigenze degli utenti: dotata di una qualità video HD 1080p superiore, supporta l’opzione plug-in per l’alimentazione a energia solare.

Con Arlo Pro 2, è possibile avere registrazioni nitide in qualità HD grazie alla risoluzione video 1080p, che permette di eseguire lo zoom in modo ancora più dettagliato. Per mettere in evidenza un’area e guardarla con assoluta chiarezza, è sufficiente zoomare il video sullo schermo dell’App Arlo con due dita. Con un ampio campo visivo di 130 gradi, la visione notturna e una tecnologia avanzata di rilevazione del movimento, la nuova Arlo Pro 2 riesce a catturare nitidamente ogni istante.

Pat Collins, Senior Vice President of Arlo Products di Netgear, ha dichiarato: “Arlo Pro è il risultato della nostra attenzione e dedizione nel fornire prodotti innovativi, intelligenti e di facile uso nell’ambito della sicurezza. Grazie alla sinergia tra il video 1080p HD e il design brevettato senza fili, Arlo Pro 2 offre ai clienti un’esperienza video eccezionale e una capacità impareggiabile di controllare ogni angolo della proprietà, dentro e fuori, giorno e notte. Con più possibilità di alimentazione e la capacità di ottimizzare la rilevazione del movimento con la zona di attività, continuiamo a migliorare la versatilità e l’intelligenza di Arlo per fornire uno strumento più completo possibile per la protezione di ciò che conta di più”.

Letto 2852 volte