Introdotto da Zordan un sistema certificato che misura l’impatto ambientale dei luxury store

Introdotto da Zordan un sistema certificato che misura l’impatto ambientale dei luxury store

Pubblicato in Case History 15 Maggio 2021

Zordan, player specializzato nella progettazione e realizzazione di spazi retail per i brand del lusso, introduce il primo sistema certificato al mondo in grado di calcolare l’impronta ecologica di qualsiasi arredo o prodotto.  

Di fatto, si tratta di un ulteriore passo rivolto all’effettiva realizzazione di scelte a favore della sostenibilità ambientale. Negli ultimi anni, dopo l’emanazione delle nuove direttive europee che hanno stabilito l’obiettivo “Emissioni Zeroentro il 2050, numerose aziende hanno iniziato a ridefinire i rispettivi comportamenti per raggiungere tale obiettivo attraverso sia la riduzione delle emissioni che la mitigazione dell’inquinamento da esse causato. 

L’obiettivo di riduzione delle emissioni potrà essere basato su una quantificazione affidabile delle emissioni di gas serra ed ecco perché Zordan, società benefit operante a livello globale nel settore dello shopfitting, ha scelto la CFP (Carbon Footprint) come indicatore per monitorare e migliorare la sostenibilità ambientale dei concept retail dei propri clienti. 

Nel dettaglio, Zordan può calcolare la CFP dell’arredo durante 3 macro-fasi: la produzione delle materie prime, la produzione dei prodotti e le fasi finali di logistica, packaging e smaltimento. In particolare, la CFP viene calcolata analizzando il LifeCycle Assessment di ogni prodotto e, quindi, stimando i potenziali impatti ambientali cumulativi riferiti all’intero processo produttivo. 

Pertanto, Zordan analizza ogni materia prima utilizzata e il relativo livello di emissioni di CO2, considerando i consumi energetici e quelli idrici, l’impatto dei trasporti e la totalità dei consumi dei servizi collegati alla produzione. In primis, Zordan certifica il livello di CFP degli attuali arredi dei punti vendita e, sulla base del risultato, affiancando il team di design del cliente, progetta la realizzazione del nuovo store concept in modo da minimizzare l’impatto ambientale. Infine, Zordan certifica la CFP dei nuovi arredi installati e quantifica la riduzione delle emissioni di CO2 rispetto al concept precedente.  

Alfredo Zordan Direttore Commerciale di Zordan

Alfredo Zordan, Direttore Commerciale di Zordan, dichiara: “Se guardiamo ai dati globali dell'inquinamento da gas serra, è evidente quanto le imprese siano parte del problema e quanto la gestione delle emissioni debba essere un elemento centrale di tutte le politiche aziendali, ma questo deve basarsi su criteri di misurazione oggettivi. Noi di Zordan, in quanto società benefit, ci siamo impegnati nella creazione di un sistema di calcolo della CFP per definire concretamente il problema”. 

Poi, Zordan sottolinea: “L'esperienza maturata fino ad ora ci ha resi capaci di guidare i nostri clienti, grandi aziende del lusso, nella progettazione e nella realizzazione di concept orientati a minimizzare l’impatto ambientale. Ci piace, infatti, pensare che questo nostro approccio possa essere fautore di bellezza sostenibile, portando lo sforzo di un singolo a diventare un incredibile lavoro di squadra con i nostri clienti”.