Digital payments: una collaborazione di successo tra Ingenico e bofrost

Digital payments: una collaborazione di successo tra Ingenico e bofrost

Vota questo articolo
(0 Voti)

Nel corso dell’ultimo anno, tra Ingenico e bofrost è stata sviluppata una collaborazione che, per i risultati raggiunti, si è rivelata una vera e propria case history di successo.  

Nel dettaglio, la grave emergenza pandemica e le conseguenti rigorose misure restrittive sulla mobilità delle persone emanate dal Governo italiano hanno evidenziato l’importanza dei servizi offerti dai due player: da un lato, la fornitura di prodotti food a domicilio da parte di bofrost e, dall’altro, il servizio di pagamento in mobilità di Ingenico, in grado di accettare anche le carte contactless

Il nuovo scenario ha fatto aumentare in modo ingente i volumi di vendita di bofrost: infatti, nella sola seconda metà del Marzo 2020, le vendite raggiunto picchi di incremento giornaliero pari al +70% rispetto ai volumi normali. Ingenico, che a partire dal 28 Ottobre 2020 fa parte di Worldline, è stata in grado di supportare bofrost, assicurando la totale disponibilità sia di R&D che dei servizi di operations e di logistica dedicati: ciò ha consentito a bofrost Italia di essere costantemente operativa, anche in un’ottica di responsabilità sociale nei confronti di famiglie e di persone sole o, comunque, impossibilitate a muoversi.

Attraverso tutti i propri canali (door to door, telemarketing e Internet), bofrost intende agire anche come consulente, come al mercato o presso il punto vendita, consigliando il cliente mentre fa la spesa, suggerendogli la novità e, allo stesso tempo, spiegandogli il prodotto. Per permettere tale funzione al venditore porta a porta o al consegnatario della spesa effettuata via telemarketing o Internet, occorreva risolvere due aspetti: in primis, che l’attività di tipo amministrativo relativa alla vendita occupasse il minor tempo possibile e, poi, che venissero dati sia i giusti spazi che gli strumenti necessari per l’attività di marketing.

bofrost

Ed è stato proprio per risolvere tale esigenza che bofrost ha scelto, prima di tutto, di puntare su un’App in grado di privilegiare la gestione delle informazioni sul prodotto e le necessità del cliente, agevolando la parte amministrativa e, poi, di semplificare l’esperienza utente relativamente al pagamento, accettando tutte le modalità presenti sul mercato, incluso il digitale in modo da abbinare a comodità e velocità anche la garanzia di un brand riconosciuto dal mercato.

Il progetto con Ingenico, iniziato nel primo semestre del 2019 e portato a esecuzione già alla fine del 2019, era nato dalla decisione di dotare la forza vendita di un’App evoluta, combinandola con uno strumento portatile, robusto, versatile e avente funzionalità di pagamento, stampa e connettività estremamente versatili, capace di soddisfare ogni esigenza derivante dal processo di vendita a domicilio e su tutto il territorio italiano. 

Ingenico e bofrost

L’accordo tra Ingenico e bofrost ha previsto un roll-out di 1.500 terminali portatili Move/5000 nella configurazione di fascia alta, inclusi i moduli multi-comunicazione e la telecamera di bordo diretti a offrire flessibilità e tecnologia nell’ambito del food delivery. Oltre all’hardware, Ingenico ha garantito sia i servizi di telegestione del parco (TEM) che i servizi di manutenzione personalizzati che, in particolare, permettono a tutte le stazioni di consegna di poter contare su una rapida sostituzione dell’hardware nel caso un terminale venisse danneggiato.

In più, Ingenico ha messo a disposizione di bofrost il proprio laboratorio software che, sfruttando l’elevata programmabilità del terminale, ha permesso l’integrazione con l’App Android esterna per lanciare la stampa del documento commerciale fiscale (o la copia di cortesia della fattura elettronica), oltre che per attivare le varie modalità di epayment, compresa l’accettazione dei buoni pasto elettronici. Ingenico ha anche sviluppato alcune significative personalizzazioni per il cliente.

Guido Cescon, CIO di bofrost Italia, sottolinea: “Ingenico si è dimostrato un partner affidabile, capace di metterci a disposizione una soluzione solida e, al tempo stesso, di lavorare assieme a noi sul nostro progetto specifico. La collaborazione ci ha permesso di cogliere opportunità messe a disposizione dalla tecnologia e che avevamo immaginato in partenza per migliorare il nostro processo di vendita”.