Per XPO Logistics, oltre 300mila download dell’App Drive XPO

Per XPO Logistics, oltre 300mila download dell’App Drive XPO

Vota questo articolo
(0 Voti)

XPO Logistics, player specializzato in solutions a supporto della la supply chain, ha annunciato l’importante accelerazione, a livello mondiale, dell'utilizzo di XPO Connect, il proprio mercato digitale di trasporto merci. 

In particolare, la richiesta relativa all’App Drive XPO ha registrato un incremento pari al +50% dei download effettuati nell’ultimo trimestre del 2020, portando il totale complessivo da 200mila a 300mila. I vettori e i camionisti utilizzano l’App per accedere ai servizi di XPO Connect, il cui successo crescente, di fatto, la posiziona tra le piattaforme di trasporto digitale adottate più rapidamente nel comparto. 

Rispetto all’anno precedente, nel 2020, i download cumulativi dell’App sono triplicati e il numero dei vettori registrati sulla piattaforma è cresciuto del +47%. XPO Connect utilizza il Machine Learning per analizzare le cronologie dei dati e le condizioni di mercato nel giro di pochi secondi, aiutando sia gli spedizionieri che i vettori ad acquistare e a vendere capacità in modo più efficiente e, soprattutto, in real time.

Inoltre, la piattaforma fornisce anche una visibilità necessaria delle spedizioni in transito, incluso il trasporto gestito da XPO Logistics di vaccini, farmaci terapeutici e dispositivi di protezione personale a sostegno degli sforzi contro il Coronavirus.

Drew Wilkerson Presidente dei Trasporti del Nord America di XPO Logistics

Drew Wilkerson, Presidente dei Trasporti del Nord America di XPO Logistics, ha dichiarato: “La forte traiettoria ascendente di XPO Connect riflette il cambiamento del settore che abbiamo previsto quando abbiamo investito centinaia di milioni di dollari nella nostra tecnologia di trasporto. Ora, abbiamo una piattaforma di prim’ordine con nuove capacità in corso. Il valore della nostra tecnologia aumenterà in risposta alla rapida crescita della domanda da parte dei nostri clienti e dei vettori”.