On line food delivery: intensificati da Deliveroo i propri piani di sviluppo per il 2021

On line food delivery: intensificati da Deliveroo i propri piani di sviluppo per il 2021

Vota questo articolo
(0 Voti)

Deliveroo, la piattaforma di on line food delivery, ha iniziato il 2021 confermando il suo duplice impegno: dare la possibilità a un numero crescente di italiani di utilizzare il servizio e continuare a supportare il comparto della ristorazione. 

Deliveroo sta lavorando all’attivazione del proprio servizio in oltre 30 nuove città da raggiungere, stando ai piani attuali, entro la fine dell’anno. In totale, quindi, l’obiettivo consiste nel raggiungere più di 300 città italiane, dove sarà possibile ordinare il proprio food preferito, comodamente da casa o dall’ufficio, tramite l’App Deliveroo

Deliveroo Rider

Un’opportunità in più per consumatori e ristoratori, quindi, per i quali Deliveroo stessa ha rappresentato una vera e propria ancora di salvezza da quando è iniziata la grave emergenza pandemica: a dimostrarlo è il successo delle nuove funzioni implementate da Deliveroo durante il lockdown appositamente per sostenere il settore della ristorazione.

Tra queste, spicca la possibilità di dare la mancia al ristorante, arrotondando il conto al momento del pagamento dell’ordine: attraverso tale funzione, nel corso del 2020, sono stati complessivamente devoluti ai ristoranti partner della piattaforma circa 250.000 euro.

Matteo Sarzana General Manager di Deliveroo Italia

Matteo Sarzana, General Manager di Deliveroo Italia, dichiara: “I dodici mesi appena trascorsi hanno dimostrato, di fronte alle difficoltà determinate dalla pandemia, l’importanza e l’essenzialità del nostro servizio. Abbiamo accompagnato il settore della ristorazione implementando nuove funzioni, come la mancia per il ristoranti o il servizio di ritiro, cioè l’asporto tramite piattaforma, sul quale sono state azzerate le commissioni per i mesi di Dicembre e Gennaio. Forti di questa esperienza, vogliamo continuare a sostenere il settore e a investire nel mercato italiano, creando nuove opportunità di business, sviluppo e lavoro”.