Raccolti da Scandit 80 milioni di dollari per lo sviluppo di nuove solutions digitali

Raccolti da Scandit 80 milioni di dollari per lo sviluppo di nuove solutions digitali

Vota questo articolo
(0 Voti)

Scandit, player specializzato in soluzioni enterprise di Mobile Computer Vision e Augmented Reality, ha ufficializzato di aver ultimato un finanziamento di Serie C raccogliendo 80 milioni di dollari. 

L’ingente finanziamento è stato raggiunto con il supporto di G2VP, società di venture capital con sede nella Silicon Valley e già partner di Kleiner Perkins, alla quale si sono aggiunti Atomico, GV, Kreos, NGP Capital, Salesforce Ventures e Swisscom Ventures. In occasione del precedente round B, Scandit aveva già raccolto 43 milioni di dollari.

A partire dal precedente round di finanziamenti, risalente al Luglio 2018, Scandit ha triplicato i ricavi ricorrenti, raddoppiando sia il numero di clienti enterprise blue-chip e sia le dimensioni del proprio team globale. Il nuovo round di finanziamenti permetterà di velocizzare ulteriormente lo sviluppo di Scandit in nuovi mercati come l’APAC e l’America Latina, oltre a espandere la propria presenza e organizzazione in Nord America e in Europa. 

Scandit AR Price Verification

Oltre a ciò, l’importante finanziamento supporterà la continua attività di R&D diretta a elaborare nuovi modi attraverso i quali le aziende possono trasformare i rispettivi processi di core business utilizzando la Computer Vision e l’Augmented Reality.

A livello globale, Scandit annovera clienti come 7-Eleven, Alaska Airlines, Carrefour, DPD, FedEx, Instacart, Johns Hopkins Hospital, La Poste, Levi Strauss & Co, Mount Sinai Hospital e Toyota: si tratta di aziende che, complessivamente, effettuano decine di miliardi di scansioni ogni anno su oltre 100 milioni di dispositivi attivi. Scandit ha sviluppato una piattaforma di Computer Vision e Machine Learning che combina un’avanzata scansione di codici a barre con il riconoscimento del testo (OCR), il riconoscimento degli oggetti e l’Augmented Reality per qualsiasi smart device dotato di fotocamera, quali smartphone e tablet, droni, wearable e robot.

Samuel Mueller CEO di Scandit

Samuel Mueller, CEO di Scandit, ha così commentato: “Il Covid-19 ha puntato i riflettori sulla necessità di una rapida trasformazione digitale e la capacità di fondere il mondo fisico con quello digitale gioca un ruolo cruciale. Lo smartphone è uno strumento personale che può essere utilizzato con un potente software di Computer Vision per interagire senza problemi con gli oggetti di tutti i giorni e visualizzare informazioni rilevanti in real time, grazie all’Augmented Reality.

Poi, Mueller ha aggiunto: Grazie a questo nuovo round di finanziamenti, saremo in grado di aiutare un numero ancora maggiore di aziende a rispondere rapidamente alla nuova domanda di business senza contatto e a essere meglio posizionati per avere successo, qualunque sarà la nuova normalità”.