Per l’innovazione nel packaging, assegnato a Fiorani il Bando Prevenzione CONAI 2019

Per l’innovazione nel packaging, assegnato a Fiorani il Bando Prevenzione CONAI 2019

Vota questo articolo
(1 Vota)

Fiorani&C, piattaforma di lavorazione e trasformazione di carni all’avanguardia, è tra le aziende premiate da CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) nel contesto del Bando Prevenzione 2019, il riconoscimento rivolto a valorizzare le solutions di packaging più innovative ed ecosostenibili immesse nel mercato nel biennio 2017-2018. 

Fiorani&C., società appartenente al Gruppo Cremonini, risulta tra i casi virtuosi selezionati da CONAI, a livello nazionale, sulla base degli investimenti sostenuti nell’ambito dell’innovazione per la sostenibilità ambientale degli imballaggi, in termini di emissioni, di riduzione di peso e di volume delle materie prime utilizzate nel confezionamento, oltre che di utilizzo di materiali riciclati. Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato durante la terza edizione dell’evento “L’economia del futuro”, iniziativa promossa dal Corriere della Sera e tenutasi il 14 Novembre presso la Triennale di Milano.

CONAI

Nel dettaglio, Fiorani&C. ha partecipato al bando con un packaging DuoPack progettato per essere riciclabile al 100%: si tratta di un’opzione di confezionamento presentata dall’azienda in cui è stato ridotto il peso della plastica impiegata in modo da mantenere inalterati gli standard di sicurezza e di shelf life. Inoltre, è nell’ottica della valorizzazione dei processi virtuosi di economia circolare che si è scelta una materia prima, a sua volta, riciclata post consumer (proveniente da bottiglie di plastica rigenerate) in percentuali variabili da un minimo del 90% fino al 100%.

FIORANI HAMBURGER BIO 300GR 2 PZ

L’altra innovazione che ha consentito all’azienda di vedersi assegnato il riconoscimento CONAI è stata la particolare forma della vaschetta, progettata appositamente per ottimizzare la circolazione del gas all’interno del contenitore e, quindi, escludere il rischio di ossidazione del prodotto, evitando, in questo modo, di dover inserire una velina sul fondo della confezione.

Lele Testa, manager della divisione Ricerca e Sviluppo di Fiorani&C. che ha sviluppato il progetto premiato, ha così commentato: “Con DuoPack, è stato svolto un lavoro in tre direzioni precise: ridurre l’impatto ambientale in un’ottica di sostenibilità, favorire i processi di economia circolare e promuovere il consumo consapevole guardando alle reali necessità di mercato e consumatori e avviando processi virtuosi di riduzione degli sprechi. Il progetto Duopack ha comportato investimenti da parte dell’azienda il cui peso deve essere calcolato al di là dei benefici economici perché vogliamo che ci sia un significato etico dietro agli utili che si generano”.

Slide background

PUBLISHING

4.0

MEDIA

experience